Ha ucciso la moglie, e ha postato la foto del cadavere su Facebook. La raccapricciante storia è accaduta a Miami (Florida), dove un uomo di 31 anni, Derek Medina, ha sparato alla propria coniuge, Jennifer Alfonso 26enne, le ha scattato una fotografia e ha postato l’immagine del corpo sanguinante e privo di vita sul suo profilo personale nel Social Network, commentandola con un semplice “R.I.P. Jennifer” (riposa in pace Jennifer, ndb).

La foto in questione è stata cancellata dal Social Network nel giro di 5 ore, ma nel frattempo è stata purtroppo condivisa diverse decine di volte.

L’omicidio è stato commesso al culmine di una lite violenta: i due vivevano una relazione molto burrascosa, si erano sposati, avevano divorziato, e da circa un anno erano tornati nuovamente insieme. “Lo scorso giovedì 8 agosto, – racconta il padre di Medina ai media locali – lei lo ha aggredito con un coltello. Il resto è successo tutto in fretta. La pistola puntata e lo sparo sotto gli occhi della bambina di 10 anni, la figlia che lei ha avuto da una precedente relazione”. La bimba ha assistito alla scena, ma fortunatamente non è stata colpita.

Prima di recarsi dalla polizia per confessare il tutto l’uomo ha lasciato altri due post sul suo wall: “Voglio andare in galera o essere condannato a morte per aver ucciso mia moglie, amo i miei amici, mi mancherete, abbiate cura di voi: mi vedrete nelle news”. E ancora: “Mia moglie mi picchiava, non posso sopportare questi abusi è per questo ho fatto quello che ho fatto. Spero che possiate capirmi”.