Sono molte le future mamme che cercano aiuto nei corsi preparto, gruppi o consultori, mentre le più internaute sui forum del Web. Per tutte, infatti, la gravidanza è un’esperienza importante e totalizzante ma spesso anche ricca di paure, dubbi e fobie.

Ai giorni nostri esiste una figura professionale attinente all’ostetrica, non un medico né un’infermiera, né una tata né una baby sitter ma una doula. La doula è una sorta di accompagnatrice che affianca la mamma durante tutto il periodo della {#gravidanza} ma anche dopo, per insegnarle a godere appieno dell’esperienza della maternità, senza paure ma in totale serenità.

Dalla paura di partorire al rientro a casa nei giorni del puerperio, fino all’assestamento dell’allattamento la doula è la persona più adatta per seguire e interagire con la futura e neomamma.

Etimologicamente legata al concetto di serva della famiglia e della donna (la parola doula infatti deriva dal greco antico e significa schiava di famiglia) la doula si preoccupava di restare accanto alle donne di casa durante tutto il periodo della gravidanza, durante il travaglio, il parto, e nei primi mesi dopo la nascita del bambino.

Un supporto emotivo, religioso e pratico, che ai giorni nostri è tornato di moda sulla scia del successo di questa figura in Francia e negli Stati Uniti, dove esistono veri e propri albi professionali. Ancora poco conosciute in Italia (anche se sono ormai molti i ginecologi o gli psicologi che consigliano di affidarsi a una doula) queste figure si stanno distinguendo grazie ai corsi di formazione e a una scuola ufficiale, a Pisa, dove vengono formate proprio per assistere le donne e insegnare loro ad affrontare il travaglio e il parto con meno difficoltà.

Molte statistiche dicono che la presenza della doula riduce di molto il ricorso al taglio cesareo, e spesso rende il travaglio più breve e fa diminuire la richiesta di epidurale da parte delle future mamme. I costi, che in Italia si aggirano fra i 12 e i 30 euro all’ora, sembrano ben spesi leggendo quello che scrivono le neomamme online sui siti dedicati a questa nuova professione, dove spesso le madri si consigliano e confrontano.

Nella pratica la figura della doula assiste la futura mamma e spesso fa da tramite fa la donna e lo staff che in ospedale farà partorire la donna, inoltre aiuta il futuro papà a sentirsi partecipe dell’evento e a essere di sostegno alla compagna, ma anche nel periodo del puerperio il suo supporto è fondamentale per intraprendere correttamente l’allattamento al seno.

Fonte: Nostrofiglio