Un calendario pubblicitario, un po’ troppo audace, ha creato molto scompiglio in Polonia. Nulla di nuovo, penseranno i più, in particolare qui da noi dove sesso e scandalo vanno in giro a braccetto quasi ogni giorno. Ma la sorpresa è il prodotto pubblicizzato: casse da morto.

Ebbene si. Le bare, dentro le quali adagiare i corpi dei nostri cari, sono al centro di una campagna pubblicitaria un po’ spinta: giovani coppie si scambiano effusioni poggiandosi sul gelido legno mortuario. L’iniziativa lascia un po’ perplessi, in particolare visto l’oggetto che si vuole sponsorizzare sul calendario, legato a un momento di trapasso e sicuramente doloroso.

Ma la speculazione non si ferma davanti a nulla e, dopo le bare personalizzate, i kit di sopravvivenza comprensivo di bombola di ossigeno riposto dentro la cassa in caso di tumulazioni affrettate e saldi dell’ultima ora, mancava all’appello una pubblicità che di misterioso e sensuale ha ben poco.

Via libera quindi alle immagini che fanno il verso alle gesta di James Bond o alla trilogia de Il Padrino, foto di sexy fanciulle in lingerie striminzita con curve e seni in primo piano, oppure amplessi simulati sulla cassa del defunto.

Il motto è come sempre quello del basta che se ne parli. Ma una cosa è certa: il trash è servito, il buon gusto è un’altra cosa.