A volte il desiderio di creare qualcosa di proprio e di discostarsi dagli standard a cui si è abituati si riflette anche nel mondo del lavoro. Certo, ci vuole coraggio per far nascere dal nulla qualcosa di nuovo, qualcosa da far partire completamente da zero, ma i risultati potrebbero portare poi a grandi soddisfazioni…

Con questa premessa, la mia intenzione è quella di citare Pinuccia Dagradi, mamma e lavoratrice che aveva deciso di abbandonare il proprio impiego per seguire con più attenzione la propria figlia, fino a quando non ha deciso di aprirsi un’azienda tutta sua. La voglia di lasciare un segno proprio, di dar sfogo alla creatività e di rientrare nel mondo del lavoro a pieno ritmo e con successo sono stati, a quanto pare, i fattori che più hanno determinato l’introduzione della signora Dagradi nel settore dell’imprenditoria.

Tale investimento vorrebbe fare da esempio per tante donne che forse non si sentono ancora pronte ad avviare piccole e medie imprese, e a sottolinearlo è Mara Carfagna, il ministro per le Pari opportunità. A suo parere, come riporta Il Sole 24 Ore:

“Indubbiamente, l’imprenditoria femminile ha bisogno di essere sostenuta attraverso strumenti che favoriscano l’accesso al credito, allo scopo anche di incrementare l’occupazione femminile, che è ancora lontana da quel 60% indicato dalla Strategia di Lisbona. L’idea attorno alla quale stiamo lavorando, e che speriamo possa essere realizzata nel giro di qualche mese, è quella di aiutare micro, piccole e medie imprese a conduzione o a prevalente partecipazione femminile, in fase di start-up, concentrandoci in particolare sulle regioni del Mezzogiorno”.

Come poter dunque aiutare il popolo rosa ad avviare tali progetti imprenditoriali? Ci piacerebbe sapere, sia dalle donne che dagli uomini che seguono DireDonna, quali strategie si potrebbero adottare per avviare un’azienda.

Nel frattempo, arriva “La città dell’imprenditoria femminile“, un CD-rom gratuito realizzato da Futuro@alfemminile con il patrocinio del Dipartimento per le pari opportunità. Tale CD-rom vuole dunque offrire uno strumento per le donne ai primi passi nel mondo dell’impresa che desiderano avviare un’attività, contenente per l’appunto tutte le istruzioni necessarie a compiere i giusti passi.

Per coloro che volessero utilizzarlo, è disponibile per il download sul sito di Futuro@alfemminile, portale sempre attivo nel tentativo di promuovere la tecnologia e renderla più accessibile per tutti.