Sconfiggere l’obesità infantile si può. I dati britannici sono allarmanti tanto che le statistiche hanno rivelato che di media nel Paese un bambino su dieci all’ingresso della scuola primaria soffre di obesità o problemi si sovrappeso. Per porre rimedio a questa situazione Elaine Wylie, preside della St. Ninians di Stirling in Scozia, ha trovato una soluzione semplice ma efficace.

Quattro anni fa la Wylie ha, infatti, ideato il progetto “Daily Mile“, letteralmente un miglio al giorno, introducendo nel programma scolastico una corsa o una camminata a passo sostenuto quotidiana per tutti gli studenti del suo istituto. Per svolgere questo compito bastano quindici minuti al giorno, ed è possibile farlo senza attrezzature nè abiti particolari. Nel corso degli anni la scuola si è dotata anche di un anello semi coperto dove i ragazzi dai cinque agli undici anni possono tranquillamente passeggiare per quel chilometro e mezzo senza soffrire il freddo nè bagnarsi in caso di pioggia. Dopo tre anni i risultati del progetto sono sorprendenti: non ci sono più casi di obesità nelle prime classi della scuola e gli insegnanti hanno notato una maggiore capacità di concentrazione nei 350 studenti dell’istituto.

Data l’efficacia del progetto, adesso già molte altre scuole del Paese hanno adottato un programma del genere e sono ancora numerose le mail che arrivano alla preside Wylie da parte di altri insegnanti che chiedono informazioni sul “Daily Mile”. Anche l’università di Stirling è stata attirata dal progetto tanto che, dal 28 settembre di questo mese, sta monitorando da vicino i ragazzi della St. Ninians per raccogliere e analizzare dati da poter utilizzare per una probabile campagna di prevenzione all’obesità infantile in tutte le scuole britanniche.