Comportamenti insoliti e gesti inconsueti: normali per un bambino in crescita, ma non per la mamma sempre in ansia quando il suo bambino ha delle reazioni esagerate.

Ad esempio, se il bambino lancia gli oggetti

Molti bambini lanciano oggetti e questo può essere causa di guai, specialmente se il piccolo si trova in mezzo ad altri bambini. Bisogna stare molto attenti ed usare delle strategie opportune: ricordati che il bambino ama compiacerti, ma deve essere aiutato a capire come ci si deve comportare.

*Devi dire chiaramente al tuo bambino che non ti piace come si comporta.

*Quando ti rivolgi a tuo figlio, guardalo sempre prima negli occhi.

*Usa il linguaggio del corpo: voltagli le spalle ogni volta che lancia qualcosa, per fargli capire che disapprovi il suo comportamento.

*Ripeti questa tecnica ogni volta che si comporterà male o che tirerà le cose.

*Con il tempo, il bambino si renderà conto che non gli conviene gettare via le cose…e la smetterà; se ciò non dovesse accadere consulta il pediatra o un neuropsichiatra che si occupa dei disturbi del comportamento.

Notizie: come spiegarle al bambino

Televisione, radio, internet: i canali d’informazione e di comunicazione a disposizione dei bambini e degli adolescenti sono sempre più accessibili. Dopo aver appreso una notizia cruenta, il bambino potrebbe avere due tipi di reazione: o ignora la cosa, mostrando di non essere pronto ad affrontarla , oppure potrebbe chiederti ulteriori spiegazioni.

Ed è allora che il genitore, papà o mamma, deve mostrare tutta la propria sensibilità, non intaccando quelle che sono le naturali difese psicologiche del bambino, ma trattando l’argomento in questione ad un livello tale che sia comprensibile per il piccolo.

Ad esempio, qualora lui chieda perché avvengono gli omicidi, è bene dirgli che chi li compie non capisce bene cosa stia facendo e quindi non sono molte, per fortuna, le persone che si arrabbiano e poi fanno del male. E a questo punto, l’esempio più calzante da fargli è che anche la sua mamma talvolta si arrabbia, ma non per questo commette gesti insani…

Il bambino deve aver chiaro il concetto che la rabbia è un sentimento consentito, ma che bisogna gestirlo e controllarlo. In generale, comunque, non bisogna a tutti i costi spiegare al bambino ogni cosa che si ascolta o si vede in TV, ma è importante essere pronti a rispondere nel modo giusto qualora lui ponga dei dubbi.