La cura delle labbra è sicuramente uno dei versanti più importanti della femminilità. Troppo spesso, però, la scelta di un rossetto si trasforma in un evento drammatico: i colori scelti non sempre sono adatti alla pelle, con il rischio che l’effetto finale ricordi più un pagliaccio che una donna affascinante e sicura di sé. Per non sbagliare mai, la strategia più idonea è scegliere una tonalità “nude“, ovvero tono su tono rispetto al proprio incarnato: le labbra saranno così valorizzate senza inutili esagerazioni.

Non basta, tuttavia, scegliere un nude lipstick qualunque per ottenere delle labbra mozzafiato, è necessario infatti capire prima a fondo la propria pelle e adeguare, poi, la tonalità del rossetto. Ecco alcuni consigli per le più diffuse carnagioni:

  • Pelle candida: da evitare le tonalità troppo smorte, come i perlati beige, e quelle troppo appariscenti, come il magenta. Un rosa tenue o un pesca risultano particolarmente indicati, soprattutto se il contorno labbra viene eseguito con una matita tono su tono che ne apporta luce e brillantezza;
  • Incarnato oliva: questo tipo di pelle è molto versatile con quasi tutti i colori dello spettro, ma bisogna evitare tonalità con punte di verde per non creare un brutto effetto mascherone. Un beige molto tenue potrebbe conferire una buona luminosità alle labbra, contornando in modo piacevole il sorriso;
  • Carnagione gialla/ocra: è necessario scegliere un colore cremoso che compensi l’effetto pallido e giallognolo del viso. Potete osare con una tonalità caffè, purché adeguata a un trucco occhi coerente e a un look a tema, oppure puntare su un meno appariscente panna;
  • Carnagione scura: questo tipo di pelle si presta moltissimo ai rossetti “nude”, mentre di solito è penalizzata dai colori classici. Soprattutto per le donne mediterranee e quelle di colore, è consigliato l’utilizzo di tutte le sfumature del marrone anche esagerando fino al moka, scegliendo in genere una mezza tonalità più chiara rispetto alla propria pelle. Una matita tono su tono o un passaggio di gloss in pennello, infine, renderà le labbra armoniche e luminose.
Galleria di immagini: Rossetto nude: esempi

Nella scelta di un rossetto o di un gloss, siano essi classici o nude, non va poi dimenticato un fattore importante: il colore degli occhi e il loro trucco. Evitare le combinazioni arcobaleno che potrebbero svilire la sensualità, favorire invece le scale dello stesso colore. Una particolare attenzione è richiesta per chi ha gli occhi azzurri o verdi: in questo caso, è meglio valorizzare le labbra con tonalità chiare o, in alternativa, puntare sugli ampi contrasti.