Molti tra i Paesi che compongono il Medio Oriente ci hanno abituato ad interpretazioni decisamente personali circa il concetto di lusso.

Dove i “petroldollari” scorrono a fiumi è facile imbattersi in notizie che altrove sarebbero considerate inverosimili, mentre qui sono la normalità.

Questo è successo pochi giorni fa quando si è tenuta ad Abu Dhabi un’asta che metteva in vendita novanta targhe automobilistiche caratterizzate dal fatto di essere costituite, eccezionale rarità in quel paese, da massimo due cifre.

Quest’asta che probabilmente in qualsiasi altro posto del mondo sarebbe andata deserta, ha invece rastrellato ben 24 milioni di dollari.

A farla da padrona è stata la targa con il numero 1, acquistata da Saeed Abdel Ghaffar Khouri per la cifra di 14,3 milioni di euro.

Il milionario ha poi commentato:

Non è poi una cifra così enorme. Considerando il patrimonio della mia famiglia, il prezzo mi sembra molto normale: dopo tutto, chi non vorrebbe essere il numero uno?

Il ricavato dell’asta è stato interamente devoluto in beneficenza con l’obiettivo di costruire cliniche in grado di trattare in maniera specialistica le patologie derivanti dagli incidenti stradali.