Sicuramente è una famiglia numerosa sui generis quella formata da Tom ed Elizabeth Boyce con i loro cinque figli (il sesto figlio ha ventuno anni e si è trasferito). I due curano un blog in cui raccontano la loro vivace vita e le idee geniali che sfruttano per gestire al meglio la quotidianità, ma a far particolare scalpore è stata la loro ultima innovazione casalinga.

A causa della parziale disabilità di Tom, costretto per lunghi periodi a letto e alle prese con delle cure per cui rischiava di vedere troppo poco spesso i suoi figli, la coppia ha infatti deciso di creare un’unica camera da letto dove dormire tutti insieme appassionatamente.

Il progetto della stanza, ideato da Elizabeth e postato sul blog, prevede uno schema realizzato con materiale Ikea in cui sono uniti ingegnosamente tutti i materassi dei cinque figli, che vanno dai tredici mesi agli undici anni. In questo modo la grande famiglia può dormire comodamente in uno stesso grande letto matrimoniale e sembra che, grazie a questo espediente, siano tutti più uniti e sereni. Nessun problema neanche per la vita sessuale della coppia che, quando vuole, ha a disposizione le altre camere della casa:

Uno pensa che avere tanti figli pregiudichi il sesso nella coppia, noi invece andiamo a meraviglia. Mentre i bambini dormono noi abbiamo tante stanze libere dove poter andare ad appartarci. Siamo molto più liberi rispetto a quando i bambini irrompevano in continuazione nel cuore della notte, scappando via in lacrime dalle loro stanze.

Our new #ikeahack #familybed in our #familybedroom #cosleeping #naturalparenting #bigfamily

Una foto pubblicata da Elizabeth Boyce (@wanderingtheworldbelow) in data: