Ambienti avvolgenti e luce di taglio inaugurano il nuovo punto espositivo di Liguori gioielli, noto brand dei Castelli romani.

Il progetto è stato curato da un nome noto nel mondo dell’arredamento di gioiellerie: Fabio Antonuzzi che modernizza il concetto di negozio legandolo alla filosofia del mestiere:

Credo che ogni negozio abbia il dovere di esprimere tutta la personalità di chi lo gestisce.

E sono proprio i dettagli che rendono queste vetrine esempi suggestive di stile.

Bulgari, Hamilton, Vhernier, Baume et Mercier, Longines e Pomellato, sono stati studiati nelle loro differenze fondamentali per esaltarne peculiarità e modelli all’interno dello spazio espositivo.

L’arredo è pensato per essere di nicchia, i pezzi esclusivi firmati Cavalli recano un gusto barocco molto affascinante. Specchi e cristalli diventano materia che divide lo spazio e crea interessanti giochi di luce.

In queste forme laccate e lucide si riflettono gli inserti in oro, si riflettono i marmi eleganti e i legni raffinati.

Il risultato globale è sorprendete, avrete l’impressione di trovarvi in un allestimento di opere d’arte.