Una buona notizia dal mondo dello spettacolo. È uscito Eartache della cantante Giorgia, e non si tratta di un nuovo album, ma di una collezione di t-shirt amiche della natura.

Earthache, infatti, vuol dire letteralmente “mal di terra”, e il brand mira a sensibilizzare i consumatori affinché ritrovino la capacità di ascoltare i segnali di sofferenza che arrivano direttamente dal nostro pianeta.

La questione non è solo etica, come si legge nella dichiarazione di intenti del sito, ma esistenziale, e si può risolvere:

rinnegando l’impulsività dei consumi e promuovendo un atteggiamento più cosciente e selettivo.

Forse Giorgia aveva già a cuore la salvaguardia dell’ambiente quando raccontava in musica “di sole e d’azzurro sopra i nevai”, o quando prestava la sua voce all’UNICEF in vari concerti per sostenere bambini svantaggiati. Secondo la cantautrice, l’emergenza ambientale va affrontata con un cambiamento dello stile di vita, e si può iniziare dal guardaroba. Il rispetto per l’ambiente si fonde perfettamente con il mondo della moda in una nuova tendenza denominata eco-fashion: ci si può vestire eco-cool dando anche una svolta innovativa al proprio life style.

E così la sua collezione, disegnata dalla giovane stilista Valentina Davoli, è stata creata utilizzando materiali eco sostenibili: le magliette sono in puro cotone naturale, personalizzate con applicazioni e graffiti per uno stile street wear d’impatto. Il design è lineare e morbido con volute imperfezioni che rafforzano il sapore vintage e retrò e conferiscono a ogni capo un allure semplice e sofisticato allo stesso tempo.

Anima ambientalista e anche grande spirito umanitario per la cantante: parte del ricavato della vendita, infatti, sarà devoluto al progetto Karibu Village, per aiutare i bambini che vivono nel sud del Kenya.

Quando la S di spettacolo si unisce alla S di Sostenibilità e Solidarietà, non si può che apprezzare l’iniziativa e sperare che, visto che fortunatamente non è la prima, sia seguita da una lunga serie.