Abbondate di frutta e verdura nella vostra dieta quotidiana, soprattutto di quegli alimenti con colori brillanti come rosso, giallo, arancione o verde scuro. Sono ricchi di preziosi antiossidanti che aiutano a prevenire la SLA, ovvero la Sclerosi Laterale Amiotrofica.

È quanto emerge da un recente studio condotto dalla Harvard School of Public health di Boston e pubblicato su Annals of Neurology, che evidenzia come i cibi caratterizzati da una colorazione intensa siano ricchi di antiossidanti come betacarotene e luteina, sostanze validissime in ambito prevenzione.

Spiega il professor Ascherio, autore della ricerca, che «la SLA è una malattia degenerativa devastante che si che si sviluppa generalmente tra i 40 e i 70 anni, e colpisce più uomini che donne. Comprendere l’impatto dei consumi alimentari sullo sviluppo della SLA è importante. Il nostro studio è uno dei più grandi condotti fino a oggi nell’esaminare il ruolo degli antiossidanti nella dieta per prevenire la Sla».

=> Leggi tutto sulla prevenzione delle malattie

Di conseguenza «i nostri risultati suggeriscono che il consumo di alimenti ricchi di carotenoidi può aiutare a prevenire o ritardare l’insorgenza della Sla. Ulteriori analisi sono necessarie per esaminare l’impatto dei nutrienti nella dieta sulla SLA». Via libera dunque a frutta e verdura cariche di colori brillanti, possibilmente di origine biologica, che di sicuro apportano numerosi benefici a livello salutare.

Solo in Italia si stimano almeno 3500 malati di SLA e mille nuovi casi all’anno, e non esiste attualmente alcuna cura. Per questo motivo, la prevenzione risulta fondamentale e se una dieta equilibrata può fornire un validissimo aiuto, perché trascurarla?