Cibi elaborati e insani addio. Seguire una dieta dimagrante e purificante è fondamentale per tornare in forma e, soprattutto, in salute. Ma, ai giorni nostri, non è semplice dire addio per sempre agli alimenti che contengono conservanti, coloranti e una quantità enorme di grassi, da evitare in fase di dieta dimagrante.

Le nostre papille gustative, infatti, sono abituate ai gusti forti dei cibi confezionati che creano dipendenza con grande facilità. E, una volta intrappolati nel circolo vizioso dei cibi malsani, è molto difficile uscirne. Ma un modo esiste: una dieta dimagrante specifica per purificare e ripulire in profondità il nostro organismo.

L’obiettivo di questa dieta dimagrante è quello di tornare in contatto con il corpo e, in particolar modo, con il funzionamento corretto dello stesso. Per ritrovare un organismo sano e tornare ad apprezzare il cibo nutriente e salutare è sufficiente seguire il piano alimentare per una settimana. La pulizia dell’organismo contribuirà a farci sentire meglio dentro e fuori.

Il primo passo è incrementare il consumo di frutta e verdura e sostituire le proteine della carne rossa con quelle delle carni bianche e del pesce. Caffeina e zuccheri, stimolanti che non si adattano alle naturali funzioni del corpo, vanno eliminati dalla dieta dimagrante o sostituiti con orzo e fruttosio.

La seconda regola è ridurre il consumo dei latticini perché, spesso, anche se non crediamo di essere intolleranti al lattosio, lo siamo. Nervosismo, gonfiore addominale e sonnolenza sono sintomi dell’intolleranza. Ma i latticini rappresentano un’importante fonte di calcio, vitamina D e proteine: durante la dieta consumiamo latte di mandorla con aggiunta di calcio e yogurt bianco, contenente fermenti vivi che rendono il lattosio facilmente digeribile.

Ridurre il consumo di proteine animali, composti organici che il corpo ha difficoltà a elaborare e digerire, è fondamentale nel processo di purificazione. Sostituirle con edamame, i fagioli di soia tipici della tradizione giapponese, noci e pesce è la soluzione migliore.

Infine, se desideriamo ottenere risultati soddisfacenti dalla dieta dimagrante e purificante è consigliabile eliminare tutti i cibi particolarmente elaborati. Consumare tanti carboidrati complessi contenenti glutine, come frumento, segale, avena e orzo affatica il fegato. Eliminiamo il glutine durante la dieta e mangiamo quinoa, riso, miglio e patate dolci.

Se impariamo a mangiare alimenti sani non sarà più possibile tornare indietro perché ci sentiremo bene e in sintonia con il nostro organismo purificato. E, senza quasi accorgercene, avremo modificato radicalmente il nostro stile di vita.

Se desideriamo intensificare gli effetti della dieta dimagrante purificante è consigliabile consumare per i primi due giorni frutta, verdura e proteine del pesce. Il terzo giorno saltiamo colazione e pranzo e digiuniamo per le 24 ore successive. Non sarà semplice ma l’organismo ne trarrà moltissimi vantaggi.

Fonte: Fitbie.