Tornare in forma, o anche solo mantenerla, varcata la soglia dei quarant’anni a volte può essere molto difficile per una donna. Le cause sono molteplici: il metabolismo che rallenta, la menopausa, i tessuti che perdono tonicità ed elasticità. Ma con un po’ di attenzione circa la dieta da seguire e i giusti consigli il processo si può, se non arrestare, quantomeno rallentare.

Secondo una ricerca pubblicata dall’American Journal of Clinical Nutrition, tra i 40 e i 69 anni, le donne bruciano mediamente 2900 calorie al giorno, e se teniamo conto che una dieta bilanciata ne prevede l’apporto di “sole” 2000, è possibile pensare che rimanere in forma dopo i quaranta non sia poi così difficile. L’apporto calorico ovviamente varia molto per ciascuna donna e dipende da vari elementi, prima di tutto una predisposizione genetica personale, poi il grado di sedentarietà e anche il tipo di alimentazione scelta.

A questo proposito uno dei primi obiettivi da centrare è quello di conoscere l’apporto calorico di ciò che si mangia, perché solo in questo modo si può controllare l’aumento di peso. Molto spesso infatti si ingeriscono più calorie del necessario dimenticando che ogni 7000 kcal ingerite oltre il necessario si accumula 1 kg di peso.

Il programma alimentare consigliato per questa età prevede l’assunzione di cinque pasti nel corso della giornata, cominciando da una colazione ricca di carboidrati, uno spuntino con yogurt o frutta, un pranzo a base di pasta o riso, una merenda di frutta e una cena con carne o pesce, uova o formaggio. Frutta e verdura inoltre dovrebbero essere parte integrante della dieta quotidiana poiché apportano il giusto quantitativo di vitamine all’organismo.

L’attività fisica costante è l’altro valido aiuto per mantenere il metabolismo attivo anche dopo i 40 anni e per contrastare la naturale diminuzione della massa muscolare tipica dell’avanzare dell’età. I muscoli infatti bruciano i grassi, ma affinché questo accada devono essere tonici e allenati. L’ideale è un allenamento che sia costante e che preveda una parte di tonificazione e un’aerobica.

Anche una camminata di 30 minuti al giorno può essere sufficiente a mantenersi in forma e a bruciare le calorie di troppo. Bisognerebbe cercare di raggiungere l’obiettivo di compiere almeno 10.000 passi ogni giorno. Preferire le scale all’ascensore e magari concedersi una passeggiata dopo pranzo possono essere degli utili stratagemmi per aumentare il consumo calorico.

Un altro consiglio da non sottovalutare è quello di bere molta acqua per mantenere la pelle idratata e quindi più soda oltre che per facilitare l’eliminazione di tossine che, se accumulate a livello del fegato e dell’intestino, possono trasformarsi in grasso e portare anche a delle spiacevoli patologie.

E per concludere, molto importante è anche l’aspetto psicologico. Tutte le donne dovrebbero infatti ricordare che ogni età contiene in sé la sua bellezza e il vero benessere si raggiunge seguendo il ciclo naturale della vita e prendendosi cura del proprio corpo in armonia e serenità.

Fonte: Mia dieta.