Meno calorie in una dieta non solo fanno bene alla salute, ma mantengono giovani a lungo. È il risultato dello studio condotto da un gruppo di ricercatori di Goteborg, che rivela come il segreto per mantenere una pelle giovane e rallentare l’insorgere di gravi malattie è quello di contenere l’ingerimento di calorie.

I ricercatori appartengono al dipartimento di biologia molecolare e cellulare dell’Università di Goteborg, in Svezia, e si sono concentrati in particolare nell’analizzare il comportamento di un enzima, la perossiredossina 1, il quale permette di rallentare il processo di invecchiamento.

Questo enzima riduce il perossido di idrogeno attivando le funzioni antiossidanti delle cellule. Queste permettono di proteggere il corpo dall’invecchiamento, che va a degenerare cellule e tessuti. L’enzima perossiredossina 1 va indebolendosi con l’avanzare dell’età, ma può intervenire un secondo enzima, Srx 1, in grado di riparare il primo.

Il Srx 1 si produce proprio grazie alla restrizione calorica tipica di una dieta dimagrante, andando a contrastare l’invecchiamento generale salvaguardando la salute di cellule e tessuti.

Inutile aggiungere quindi che cibi ricchi di calorie non fanno altro che sfavorire la nascita del Srx 1, riparatore fondamentale se l’intento è quello di mantenersi giovani a lungo. I ricercatori consigliano di conseguenza di ridurre gradualmente l’apporto di zuccheri e proteine, senza però esagerare e al contempo assumere regolarmente minerali e vitamine.