Si è parlato tanto in passato di pillole dimagranti, annunciate inizialmente come metodi “miracolosi” per perdere peso, ma che poi si sono rivelate non solo inefficaci ma spesso anche piuttosto pericolose per la salute.

Ma quella che dovrebbe arrivare fra un po’ di tempo dovrebbe rappresentare un sogno tangibile per chiunque combatte da tempo con i chili di troppo. Si tratta di un nuovo farmaco antiobesità scoperto da un gruppo di scienziati italiani che hanno condotto le ricerche a Bologna. La svolta consisterebbe nel fatto che, si dice, questa nuova pillola sarebbe priva degli effetti collaterali.

I farmaci visti in commercio in passato sono sempre stati ritirati dal mercato proprio per gli effetti dannosi che questi avevano per il nostro organismo e, dunque, questa novità si preannuncia di far dimagrire senza provocare però effetti negativi sulla psiche, tipici dei vecchi farmaci anoressizzanti.

Questa nuova pillola, a quanto pare, agisce solo sul metabolismo e negli organi periferici (muscoli, pancreas etc), ma non nel cervello, e dunque il dimagrimento avverrebbe ugualmente ma senza gli effetti indesiderati e nocivi. Più nel particolare, il suo scopo sarebbe quello di agire sul metabolismo energetico, inducendolo a bruciare più calorie, e non quello di ridurre l’appetito.

Che possa trattarsi di una svolta, visti gli scarsissimi risultati ottenuti dalle pillole commercializzate in precedenza? Sembra una bella novità, ma bisognerà vedere quanto in effetti le promesse verranno mantenute.

Nel frattempo, ovviamente, non bisogna dimenticare che il miglior metodo per perdere peso rimane sempre quello di mangiare sano e di fare quotidianamente un po’ di attività fisica.