Unghie fragili che tendono a spezzarsi facilmente e risultano opache e spente? Quando succede è bene correre ai ripari con delle cure ad hoc.

Unghie deboli o che presentano macchie e esfoliazioni, infatti, indicano spesso una particolare problematica del nostro organismo, come ad esempio una carenza di vitamine.

Niente paura: osservando delle semplici regole, che vanno da una corretta e sana alimentazione a qualche piccola strategia beauty naturale, anche a casa possiamo rinforzare le unghie e farle apparire di nuovo in salute.

Ecco allora 7 rimedi naturali a prova di unghie fragili.

  1.  Alimentazione La salute delle unghie comincia prima di tutto a tavola. Ci sono infatti particolari  alimenti che possono aiutarci a rinforzare le unghie indebolite.  Quali sono le sostanze nutritive da prediligere? Sicuramente il calcio, contenuto nello yogurt, nel latte, nei formaggi ma anche nelle verdure a foglia verde; poi il ferro che è importante per stimolare la crescita delle unghie ed è contenuto nelle carni rosse ma anche nei legumi e nella frutta secca; e infine l’acido Omega 3 presente nel pesce azzurro, come sardine e salmone, e nelle noci.
  2. Integratori alimentari. Se poi anche un’alimentazione sana non dovesse bastare, potete valutare l’ipotesi di utilizzare degli integratori alimentari. L’ideale è chiedere consiglio al proprio medico in modo da valutare quali sono le sostanze di cui il nostro organismo è carente così da assumerle anche sotto forma di integratore per un determinato periodo.
  3. Olio e limone. Tra le strategie green da adottare per rinforzare le unghie c’è quella di concedersi, almeno ogni due giorni, un bagno per le mani di 10 minuti a base di olio di oliva in cui avremmo versato qualche goccia di limone. L’olio infatti ha ottime proprietà nutritive mentre il limone è ricco di vitamine. Insieme rappresentano dunque un mix perfetto per rinvigorire le unghie.
  4. Bicarbonato. Anche le proprietà del bicarbonato possono essere d’aiuto in caso di unghie fragili. Basterà preparare un composto con 2 cucchiai di bicarbonato, un cucchiaio di olio di oliva e qualche goccia di limone. Può essere utilizzato come impacco, stendendolo sulle mani e lasciandolo in posa almeno 10 minuti o come crema da massaggiare sulle unghie. Il bicarbonato, oltre a rinforzare le unghie ha anche un effetto sbiancante.
  5. No a smalti e trattamenti aggressivi. Un’altra regola d’oro è quella di evitare prodotti aggressivi o trattamenti strong. Cercate quindi di utilizzare solo smalti di buona qualità e di evitare il più possibile il contatto con sostanze potenzialmente dannose. Attenzione dunque anche ai detersivi per la casa: ricordatevi sempre che prima di utilizzarli è sempre bene indossare i guanti.
  6. Tea Tree oil. Se la fragilità dell’unghia è causata da una micosi una soluzione valida può essere quella di utilizzare il Tea Tree Oil, un olio essenziale estratto dalle foglie di Malaleuca Alternifolia. Se ne può applicare qualche goccia direttamente sulle unghie oppure preparare un’emulsione mescolando in una bacinella d’acqua calda due o 3 cucchiai di sale da cucina e qualche goccia di Tea Tree oil: basterà poi tenere a bagno le mani per circa 10 minuti.
  7. Non mangiare le unghie. Capita spesso, specie nei momenti di forte stress, di avere la tendenza a rosicchiare le unghie. Si tratta però di un comportamento da evitare assolutamente proprio perché favorisce l’indebolimento delle unghie.