Per le unghie troppo corre o tendenti a spezzarsi, negli ultimi anni è nata una soluzione ad hoc: si tratta delle unghie gel, una speciale procedura di ricostruzione che assicura una manicure impeccabile per diversi giorni.

Le unghie in gel possono essere applicate in meno di un’ora ma solo da mani esperte: l’ideale quindi è rivolgersi alla propria estetista di fiducia.

Ma quali sono i vantaggi? E soprattutto, ci sono delle controindicazioni? Ecco tutti i pro e i contro delle unghie gel.

I pro delle unghie gel

  • Tra i vantaggi c’è sicuramente quello di poter esibire una manicure curata e in ordine per diversi giorni senza ricorrere all’applicazione casalinga dello smalto, che spesso porta via diverso tempo.
  • Se si ha la tendenza a mangiare le unghie il gel può essere un’ottima soluzione per nascondere i segni antiestetici del “rosicchiamento” e allo stesso tempo per perdere questa cattiva abitudine.
  • Inoltre questo tipo di  trattamento consente di puntare anche su nail art particolari e di tendenza, dall’effetto piuttosto duraturo.

I contro delle unghie gel

Se da un lato però le unghie in gel permettono risultati miracolosi, dall’altro nascondono alcuni aspetti negativi che è meglio tener presenti prima di affidarsi a questo trattamento. Eccone alcuni:

  • Il costo è sicuramente maggiore rispetto a quello di una classica manicure.
  • Questo tipo di soluzione inoltre è fortemente sconsigliata nel caso di unghie danneggiate o affette da micosi perché a base di sostanze piuttosto aggressive che rischierebbero di andare a peggiorare la situazione.
  • Sempre per lo stesso motivo è meglio non ricorrere troppo spesso alla ricostruzione in gel o comunque rispettare delle “pause”, ovvero dei periodi in cui lasciar respirare le unghie.
  • Infine bisogna prestare attenzione anche alla ricrescita, che potrebbe essere visibile già dopo 10 giorni, costringendo a un ritocco.