Linea perfetta? All’età che avanza, al metabolismo che rallenta e ai chiletti di troppo che ci perseguitano, la soluzione c’è: almeno un’ora al giorno di attività fisica di intensità media per tutte le donne di mezza età, con una buona salute e un peso normale. Lo rivela uno studio effettuato negli Stati Uniti dal 1992 al 2007 su un campione di 34.079 donne americane, tutte con un’età media di 54 anni, in buona salute e con un’alimentazione piuttosto normale.

La ricerca, pubblicata il 24 marzo dal Journal of the American Medical Association (Jama), si è svolta nell’arco di quindici anni per permettere ai ricercatori di valutare i diversi cambiamenti del fisico delle intervistate. A loro è stato, infatti, richiesto di compilare una scheda dettagliata sulla loro attività fisica e sul loro peso in diversi momenti: all’inizio della ricerca, e dopo il terzo, sesto, ottavo, decimo, dodicesimo e tredicesimo anno.

Gli studiosi del Brigham and Women’s Hospital e della facoltà di medicina dell’Università di Harvard, a Boston, analizzando in media ogni tre anni il volume di attività fisica e il cambiamento di peso delle donne prese in esame, hanno notato che sono stati registrati aumenti minori di peso per tutte coloro che avevano un giro vita normale all’inizio della ricerca, e che nel corso degli anni hanno mantenuto un regime alimentare normale abbinandolo a una costante attività fisica. In media, le donne prese in esame hanno avuto un aumento di peso di 2,6 chili durante gli anni dello studio.

I ricercatori hanno spiegato:

C’è stata un’interazione importante tra l’indice di massa corporea (Imc) e il grado di attività fisica nelle donne con Imc inferiore a 25.

Quindi, il 13,3% delle donne il cui rapporto tra il proprio peso espresso in chili e il quadrato dell’altezza espressa in metri era minore di 52 all’inizio dello studio, è riuscito a contenere l’aumento del proprio peso sotto i 2,3 chili, con un’attività fisica di intensità media di 21,5 ore a settimana, ovvero circa un’ora al giorno. Di conseguenza, spiegano i ricercatori che i 150 minuti di attività fisica moderata che consiglia il governo federale per evitare malattie croniche sarebbero insufficienti per evitare anche l’aumento di peso con un regime alimentare a calorie contenute.