Sul luogo di lavoro la differenze di genere può dar luogo a incomprensioni. L’esperto di comunicazione John Gray sostiene tuttavia che possa rappresentare, al contrario, un’opportunità in più per ottenere i risultati sperati. Questo a patto che si riesca a instaurare un clima che sappia valorizzare le rispettive peculiarità attraverso un’armoniosa convivenza.

Come realizzare però questo paradiso lavorativo? Ecco alcuni consigli dedicati alle donne che lo stesso Gray ha individuato per centrare questo obiettivo. Innanzitutto, quando si avanza la proposta per un nuovo progetto bisogna valorizzare i punti di forza e i benefici, infatti i colleghi uomini potrebbero non gradire una presentazione troppo incentrata sui problemi da risolvere.

Importantissimo è chiedere direttamente, non girare prima attorno alla questione o alla vostra domanda di aiuto: la maggior parte delle volte in cui una donna agisce in questo modo, l’uomo davanti a lei ha la sensazione di essere manipolato o di essere in procinto di ricevere una richiesta che sarà costretto ad assecondare.

Se avete un suggerimento da fornire a un collega uomo, evitate di parlare troppo del problema ma proponete in breve quello che avete in mente: soffermarsi a lungo sulla questione da correggere potrebbe automaticamente fare di voi una persona lamentosa e iper-critica. Se siete voi al contrario a chiedergli un consiglio, evitate di confutarlo o manifestare apertamente la vostra intenzione di non seguire la via da lui proposta. I vostri rapporti ne trarranno sicuro beneficio.

Un’altra pratica utile, derivata direttamente dalla celebre frase di Leonardo Da Vinci “Reprendi lo amico tuo in segreto e laudalo in paleso”, è quella di manifestargli il nostro supporto davanti al gruppo quando ottiene buoni risultati, mentre rivolgergli le proprie critiche in maniera personale e privata. In questo modo non verrà lesa la sua credibilità ed eviterete di inasprire i rapporti rendendoli competitivi.

Durante una riunione mai interrompere dicendo frasi tipo “Posso dire una cosa?”. Meglio ricorrere a una formula più simile a “Corretto, ecco perché credo che…”. Altrettanto importante è avere un tono sicuro e rilassato, così come tenere separate le proprie vicende personali dagli affari di lavoro.

Generalmente valido per entrambi i sessi è invece non indirizzare mai le proprie critiche nei confronti di un collega con frasi tipo “se avesse fatto il suo lavoro”, o “è arrivato con tre ore di ritardo”. Sottolineate piuttosto quello che avete dovuto sopportare voi durante la sua assenza con frasi come “Ho dovuto svolgere i compiti di due persone”.

Tenete alta la considerazione del vostro ruolo evitando di citare alla lettera frasi di esperti del settore e, qualora un uomo dovesse entrare nella stanza e trovarvi sedute, è meglio alzarsi e stringergli la mano: in questo modo gli mostrerete di essere quantomeno alla pari con lui. Cercate allo stesso tempo di non sminuire o mostrare inferiore il ruolo o le decisioni di un collega o superiore. Attenzione quindi, in caso di crisi del mercato, a non mostrare eccessivo nervosismo di fronte al vostro manager: lo renderebbe mal disposto nei vostri confronti poiché avvertirebbe sfiducia da parte vostra.

Se dovete presentare un vostro collega in azienda non limitatevi mai al solo nome e cognome, ma introducetelo menzionando le sue mansioni o quantomeno il suo ruolo. Se invece durante una riunione uno dei vostri colleghi dovesse trovarsi in disaccordo con voi e attaccarvi più o meno apertamente, la soluzione ideale sarà non cedere al nervosismo o all’agitazione: rimanete concentrate e rispondete a tono chiarendo meglio i vostri punti a favore. Sicurezza e fiducia in voi stesse saranno di certo armi vincenti.

Di certo è sempre bene, sul luogo di lavoro, non fare una questione personale di eventuali dissapori creati. Alla maggior parte degli uomini non piace ricevere ordini, spesso ancor meno digeribili se vengono impartiti da una donna. Cercate di ridurre la tensione che potrebbe generarsi introducendo la discussione con frasi del tipo “É libero per discutere alcune modifiche?” oppure “É necessario programmare un incontro per discutere alcune variazioni…”.

Infine cercate di mettere sempre in bella mostra nel vostro ufficio tutti i riconoscimenti e le targhe meritorie che avete ricevuto. Far risaltare le vostre competenze aiuterà senza dubbio a ottenere un atteggiamento più cordiale nei vostri confronti.

Fonte: WomensMedia.com