Quante volte abbiamo sentito dire che le ragazze maturano prima dei ragazzi?!? E se invece le ragazze maturassero, punto?!? (Sottinteso: per i ragazzi varrebbero le regole dell’Isola che non c’è, vita natural durante). Non lo sostengo io e nemmeno qualche altra donna filo-vagamente-femminista, bensì un uomo e nemmeno uno qualunque.

Ad affermare che le donne siano sempre un passo avanti agli uomini è Rob Reiner (Harry ti presento Sally, Stand by me, Non è mai troppo tardi, solo per citare alcuni dei suoi celebri titoli, e Mai così vicini, l’ultimo lavoro in ordine cronologico). All’Huffington Post USA, il regista ha dichiarato che tutti i suoi film raccontano sempre la stessa storia, ossia che gli uomini hanno davvero un bisogno viscerale delle donne.

Galleria di immagini: Mai così vicini: foto del film di Rob Reiner

Secondo Rob infatti le donne sarebbero più evolute come persone, più consapevoli dei loro sentimenti e più brave a capire quali siano le cose veramente importanti della vita, mentre gli uomini rimarrebbero sostanzialmente degli “idioti” in costante attesa che una donna mostri loro la via, la verità, la vita (cit.).

Non solo: il famoso regista sostiene anche, come accennato all’inizio, che le ragazze non maturino più velocemente dei ragazzi, ma semplicemente che maturino, mentre i ragazzi rimangano per la maggior parte pressochè fermi alla condizione di bimbi sperduti.

Ora non sarò certo io a smentire un professionista di tale fama e bravura, non mi permetterei mai. Dunque non mi resta che sottoscrivere le sue affermazioni, dichiarandomi tremendamente d’accordo.

Con questo non voglio dire che tutte le donne siano mature allo stesso modo (anzi probabilmente io non sono fra quelle al top), nè che tutti gli uomini siano allo stesso grado di idiozia. Forse la verità sta nel mezzo?!?

Una cosa è certa: grazie Rob Reiner per la tua iniezione endovenosa di autostima. Quanto meno un uomo che quando parla di donne non si limita ad elogiarne le tette.

photo credit: afagen via photopin cc