Le infedeltà di coppia sono sempre più diffuse, ma non crediate abbia a che fare con la sempre maggiore libertà di cui godiamo o della crisi dei valori tradizionali: non siamo in un film di Ingmar Bergman. Le cose stanno diversamente e sono più prosaiche: tradiamo per panico.

Questa è la tesi esposta dalla psicoterapeuta Paola Vinciguerra, presidente dell’Eurodap (Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico), autrice di un volume, “Instant Therapy”, dove spiega come superare lo stress e il panico.

Galleria di immagini: Tradimento

Un fenomeno, quello della combinazione stress/crisi di panico, che la psicologa scova anche in fenomeni che generalmente associamo a personalità determinate, magari persino un po’ immorali, come il tradimento. Invece la crisi economica, il precariato, spingono tra le braccia di un’altra persona esattamente come spingono alla depressione:

“In un momento come questo, segnato da gravi disagi economici e lavorativi, la famiglia si ritrova costretta in poco tempo a fare delle rinunce, a cambiare stile di vita. Arrivano allora tensione, stress e di conseguenza la ricerca dell’evasione.”

Secondo questa analisi, sono specialmente gli uomini a risentire di questa crisi, finendo per l’entrare in uno stato di ansia che costringe a cercare ogni momento di leggerezza, evasione, che renda più sopportabile la realtà. Una via d’uscita, certo, ma insensata e spesso dalle conseguenze molto dolorose, così che si aggiunge ansia ad altra ansia.

Da qui un procedimento che può sembrare un po’ strano nella terapia di coppia: individuare se la causa del tradimento è dovuta proprio a questo stato e da lì ripartire per superare il dolore del tradimento:

“La terapia non è semplice perché non è facile superare un tradimento; l’idea di potersi fidare del proprio compagno deve essere ricostruita. E questo può essere possibile solo dopo aver compreso e accettato il suo comportamento come espressione di un disagio e non come un rifiuto della nostra persona. Chi riesce a farlo non solo recupererà il suo rapporto di coppia, ma lo rinforzerà e la complicità tra i partner a questo punto sarà profondissima.”