Passare San Valentino da soli, se siete uomini single? Ditelo agli amici e vi guarderanno come si guarda qualcuno che non è molto deciso sui gusti della propria sessualità, perché molti uomini considerano il 14 febbraio, anche se single, un giorno di caccia aperta, naturalmente ad altre donne single. Invece, ci sono alcune scuole di pensiero affermano che se proprio questo giorno è dedicato agli innamorati, perché non passare del tempo ad amare se stessi?

Galleria di immagini: anti s valentino

Niente che abbia a che vedere con gli assoli vietati dal sesto comandamento, ma più che altro con la spinta a prestare un po’ più d’amore verso se stessi, dato che ogni giorno siamo fagocitati inevitabilmente dal solito tran tran. Se amiamo noi stessi sarà anche più facile, magari in futuro, amare gli altri con un maggiore trasporto.

Intanto, restandovene per conto vostro a San Valentino risparmierete quello che gli altri spendono in cene e regali, in fondo c’è chi è sempre convinto che non esista il valore simbolico di questa festa ma si tratti esclusivamente di una ricorrenza consumistica. Magari con quello che risparmiate, fatevi fare un massaggio rilassante o compratevi quel completo che avevate adocchiato a Natale. Inoltre si può sempre uscire con altri uomini single, a parlare di calcio, di musica o… di donne.

Così, potete uscire, ma anche dedicarvi a un hobby che la quotidianità vi costringe a trascurare spesso. Considerate che San Valentino, in fondo, è solo un altro giorno della vostra vita, ma è anche il primo giorno che può aiutarvi a capire quanto possa essere importante curarsi di sé.

Questi consigli, in realtà, potrebbero valere anche per le coppie. Meglio non essere sempre e troppo proiettati sull’altro, lasciando spazio per serate solitarie dedicate ai propri hobby: in questo modo non si incorrerà nell’impressione di essere troppo soffocanti. Se lasciate al vostro lui gli spazi che chiede, vi aiuterà a guadagnare fiducia nell’altro.