Le uova fanno parte di un’alimentazione sana ed equilibrata, sono gustose, versatili, adatte a frittate, omelette, ricette dolci e salati, e se ne possono mangiare fino a 4 a settimana se non ci sono problemi fisici o restrizioni di diete: ma quanto durano e come capire se sono fresche?

Sebbene le uova confezionate acquistate al supermercato ormai portino nella maggior parte dei casi la data di scadenza non solo sulla confezione, ma anche stampata sull’uovo stesso, può capitare di acquistare delle uova senza data di scadenza, magari al mercato o “dal contadino”, come si usava in passato e come si ritorna a fare in un’ottica di consumi a km 0 e di scelta di prodotti bio.

Se consumate fresche, infatti, le uova sono ricche – oltre che di proteine – di vitamina A e vitamina E, ma anche di Vitamina B1 e Vitamina D. Contengono poi sali minerali come il fosforo, e ancora ferro e zinco.

Per essere sicuri di conservarle correttamente, di consumare un prodotto fresco e non incorrere in rischi – specialmente con uova consumate crude, infatti, il pericolo è quello della salmonella -, ecco quanto durano e come capire se sono fresche le uova.

Quanto durano le uova

Le uova fresche di un pollaio domestico, cioè delle proprie galline o della gallina del “contadino”, si conservano al meglio fuori dal frigorifero, in un paniere, e durano 20-28 giorni a temperatura ambiente.

Le uova acquistate al supermercato hanno stampata sopra la scadenza (se è solo sulla confezione meglio tenerla per poterla ricordare) e come prescritto dalla confezione stessa, anche se le troviamo di solito fuori dal banco frigo, a casa si conservano in frigorifero.

La cosa più importante è non sottoporre le uova a sbalzi di temperatura. Se le acquistate fuori dal banco frigo al supermercato, la data di scadenza è lontana e sapete che le consumerete a breve, in pochi giorni, potete anche conservarle fuori dal frigo. Ma una volta messe in frigorifero, quando le tirerete fuori dovrete consumarle o cucinarle nel giro di due o tre ore.

Come capire se le uova sono fresche

Se non siete sicuri della data di scadenza e volete capire se le uova sono fresche, potete utilizzare qualche metodo pratico ma efficace. In ogni caso di dubbio, tuttavia, così come di guscio bucato o incrinato, meglio buttare l’uovo per sicurezza.

Per una delle prove di freschezza, mettete delicatamente l’uovo ancora chiuso in un bicchiere stretto e lungo pieno di acqua con due cucchiai di sale sciolto dentro. Se l’uovo va a fondo è ancora fresco, se galleggia meglio non consumarlo, se resta a metà si può consumare cotto ma non è più molto fresco.

Una volta aperto l’uovo, c’è un altro modo per capirne la freschezza: se il tuorlo si disfa o si rompe facilmente, oppure non si tiene al centro dell’albume perché quest’ultimo ha un aspetto piuttosto liquido, vuol dire che il prodotto non è più fresco.