Samantha Stosur ha vinto a sorpresa l’edizione 2011 degli Us Open, battendo 6-2 6-3 la favorita Serena Williams. Un finale a sorpresa per il torneo di tennis femminile, con la Stosur che ha sfoderato grinta e muscoli per raggiungere l’ambito trofeo.

Nonostante le previsioni che davano la Williams come vincente del torneo, la Stosur ha dominato in finale dalla prima all’ultima palla. L’avversaria è apparsa nervosa, bloccata e inefficace con il dritto: non era la Williams che ci si aspettava, ma la vincitrice non ha rubato nulla, anzi si è guadagnata tutto ciò che si è meritata sul campo. Per Samantha è stata questa la miglior partita giocata: alla vigilia dell’incontro aveva spiegato che

Qualche mese fa ero in un ospedale con un’embolia polmonare, giocherò tranquilla perché non ho nulla da perdere.

L’atleta ha rischiato infatti più volte di dover appendere la racchetta al chiodo, soprattutto nel 2007 per via della malattia di Lyme che l’ha colpita, ma l’esperienza non l’ha atterrata anzi l’ha spinta a riprovarci con forza, facendola arrivare oggi a tale grande traguardo: è la prima australiana che torna a sollevare il trofeo dello Slam dopo Evonne Gooagong che vinse nel 1980 a Wimbledon, pertanto si tratta di un premio particolare, culmine di un torneo faticoso ma scintillante.

Una Stosur praticamente perfetta ha schiacciato una Williams irriconoscibile: micidiale alla battuta, ottima con il dritto e perfezionata anche con quel rovescio che in passato le aveva creato non pochi problemi. È stata una vittoria che ha meritato e che ha costruito con precisione, intelligenza e la giusta sicurezza nelle proprie capacità.

Fonte: la Stampa