Organizzare le vacanze con bambini al seguito richiede spesso molta pazienza, soprattutto se non si vuole dilapidare un capitale.

Con un po’ di attenzione, però, e qualche piccola strategia è possibile pianificare un viaggio e un soggiorno coi pargoli senza intoppi e soprattutto senza spendere troppo.

Ecco allora 7 consigli per vacanze (quasi) low cost a misura di famiglia.

  1. Sfruttare il web. Ormai si sa, è la rete la nostra alleata numero uno. Se siete abili internauti, infatti, online potrete scovare offerte imperdibili, pacchetti speciali per famiglie o sconti riservati ai bambini in qualsiasi località decidiate di andare. Un’astuzia in più può essere quella di consultare i siti dedicati a chi viaggia con bambini che spesso sono una vera e propria miniera di idee e informazioni utili.
  2. Muoversi con largo anticipo. Se volete risparmiare, ricordatevi che le vacanze con i bambini vanno prenotate con largo anticipo. Inutile puntare sulle offerte last-minute, più adatte alle coppie o a chi non ha esigenze particolari. Soprattutto se dovete prenotare un volo aereo, per risparmiare sarà necessario prenotare alcuni mesi prima.
  3. Hotel o casa? Dipende dalla vostra destinazione e dalle offerte che troverete. Solitamente però affittare un appartamento rappresenta una scelta più economica anche perché consente una maggiore libertà nella gestione della vacanza, riducendo notevolmente le spese di pranzo/cena.
  4. In aereo. Oltre a prenotare con largo anticipo è bene scegliere, ove possibile, voli infrasettimanali. Il classico rientro di domenica, per esempio, rischia di costare molto di più di un rientro in qualsiasi altro giorno della settimana. Se poi avete un bimbo piccolo, ricordatevi che fino ai 2 anni non paga l’aereo e dunque può essere un’occasione da sfruttare.
  5. Scegliere il periodo giusto. Attenzione anche alla scelta del periodo per prenotare la vostra vacanza. Evitare l’alta stagione è sempre una scelta vincente. Per le vacanze estive, per esempio, delle volte capita che vi sia una notevole differenza di prezzo tra le tariffe di luglio e quelle dell’affollatissimo agosto. E tenete presente che anche giugno e settembre sono mesi bellissimi per godersi il mare con i bimbi e allo stesso tempo risparmiare.
  6. In treno. Spesso può essere vantaggioso muoversi col treno, soprattutto sfruttando tariffe agevolate e promozioni. Prima di decidere quindi come organizzare i vostri spostamenti è bene dare un’occhiata anche alle possibile offerte della rete ferroviaria.
  7. Scegliere la meta in base all’offerta. Un’idea furba per risparmiare può essere infine quella di scegliere la destinazione di vacanza in base alle offerte trovate, specie riguardanti i voli in aereo. Non siate troppo rigidi, dunque, e pianificate il vostro soggiorno in famiglia solo dopo aver dato un’occhiata alle possibili soluzioni più economiche.