Ogni anno, quando arriva giugno, si comincia a pensare alle vacanze estive. Per scegliere la meta giusta, i parametri sono tanti e soggettivi: il prezzo, il clima, la distanza, il mare o una città d’arte, restare in Italia o andare all’Estero, preferire un clima caldo o meno tropicale.

Chi ha in casa un animale domestico, oltre a tutte queste domande, inizia a domandarsi anche e soprattutto dove può portare il suo cane o gatto. I nostri amici animali, infatti, non sono sempre ben accetti e non è facile trovare strutture confortevoli e spaziose che non ci “puniscano” in qualche modo per il solo fatto di voler portare con noi il nostro “fido”.

Galleria di immagini: Mare e animali

L’Associazione italiana difesa animali e ambiente, l’Aidaa, promuove l’iniziativa “Libero Cane in Libera Spiaggia” per aiutare gli 8 milioni di italiani che andranno in vacanza al mare con il proprio cane tra giugno e settembre. Nel concreto, tra poco sarà possibile chiedere gli elenchi regionali delle spiagge attrezzate – pubbliche o private – disposte a ospitare i nostri amici a quattro zampe.

In Italia sono circa un centinaio i luoghi, tra stabilimenti balneari e spiagge, dove i bagnanti potranno trascorrere le loro vacanze serenamente accompagnati dai propri animali. Grazie anche all’impegno e alle battaglie di molte associazioni di volontariato e al Ministero del Turismo, negli ultimi anni la situazione è sensibilmente migliorata e i posti che si rendono disponibili a ospitare anche i cani e i gatti dei vacanzieri aumentano sensibilmente di anno in anno.

Lorenzo Croce, presidente nazionale Aidaa, fa sapere che:

“L’associazione attiva i propri servizi gratuiti a tutela dei nostri amici a quattro zampe in vacanza. Oltre alle informazioni sulle spiagge abbiamo attivato due linee dirette con gli esperti per avere informazioni in tempo reale per quanto riguarda i pronto soccorso veterinari aperti in zona e per avere consulenza legale diretta in merito”.

Un’altra lodevole iniziativa è quella laziale, promossa dall’Associazione Baubeach, che da giugno a settembre apre la spiaggia per cani liberi e felici e promuove incontri, dibattiti, seminari, mostre e iniziative varie legate al mondo dei nostri amici animali, per il benessere e la conquista di spazi naturali vivibili per la coppia cane-umano.

La spiaggia Baubeach nacque in verità nel 1998 e infatti è la prima nata tra quelle che oggi ospitano “turisti a 4 zampe”, ma il progetto aveva trovato molte difficoltà e problemi. Riavviata la scorsa stagione dopo qualche anno di chiusura, quest’anno la spiaggia – un’area di 7.000 metri quadri a Maccarese – riapre i battenti, per la gioia dei cani laziali che potranno giocare, correre e socializzare in piena libertà dimenticandosi i guinzagli per un’intera giornata, mentre i loro accompagnatori umani potranno intrattenersi partecipando a varie attività sociali.

Se invece volete un elenco completo delle spiagge e degli stabilimenti che accolgono i cani, ecco di seguito le iniziative per regione.

Iniziando dal nord, in Veneto la spiaggia di Bibione accetta gli animali, nel tratto segnalato da cartelli, dove i cani devono essere portati con guinzaglio e museruola. E nella località di Porto di Lugugnana (Ve) sulla spiaggia di Brussa è possibile portare il proprio cane.

In Liguria ci sono parecchie strutture tra Savona e Imperia dove potete rilassarvi e abbronzarvi in compagnia del vostro animale domestico.

Scendendo in Toscana, ci sono molte spiagge attrezzate per accogliere i nostri animali domestici: ad esempio a Piombino c’è la spiaggia “Sotto Macelli”, la spiaggia “Lunga”, a Livorno potete recarvi sulla spiaggia “del Feliciaio” o sulla spiaggia dell’Ardenza, infine anche Grosseto e Marina di Grosseto riservano alcune spiagge ai nostri amici animali.

L’Emilia Romagna è un’altra regione che offre parecchie soluzioni per chi va in villeggiatura col suo animale e, in particolare, le spiagge adibite si trovano tra Cesenatico e Riccione.

Infine, scendendo al Sud, in Puglia c’è qualche spiaggia: ad esempio a Vieste sul Gargano c’è il lido “Fantasy Beach” dove sono ammessi i cani, così come potete portarli in tranquillità anche al “Lido coiba” di Melendugno.