Estate 2012: tempo di vacanze ma anche di riflessione sul periodo economico che l’Europa sta attraversando. Diminuiti, almeno per la maggioranza degli italiani, i viaggi all’estero lunghi e costosi, ora la tendenza vede una sana riscoperta del patrimonio italiano, ricco di bellezze da scoprire o da riscoprire, con un certo vantaggio anche sotto il profilo economico.

L’estate trascorsa girando in lungo e in largo per lo Stivale, può infatti riservare sorprese meravigliose, come la scoperta di angoli di bellezza ancora incontaminati e non assaltati dal turismo di massa. Ecco allora alcune proposte per viaggi in Italia, diversificate in base ai gusti di ciascuno, sia per chi ama il mare che per chi predilige la montagna.

Galleria di immagini: Viaggi in Italia

Chi sceglie il mare troverà ciò che cerca per esempio in Liguria: la Riviera di Levante, situata sulla costa orientale, è alta e scoscesa, arricchita da promontori mozzafiato come quelli di Portofino e delle Cinque Terre. L’ideale per chi ama perdersi nella natura selvaggia godendo di colori e profumi deliziosi. La Riviera di Ponente, sulla costa occidentale, riserva invece spiagge basse dotate di dolci insenature.

L’Emilia Romagna, messa in ginocchio dalle ripetute scosse di {#terremoto}, ha subito cercato di ripartire anche dal punto di vista turistico: ecco perché la Riviera Romagnola resta una delle mete più richieste da turisti di tutte le età. I settanta chilometri di litorale sono attrezzati per garantire relax e divertimento, peraltro a costi contenuti, grazie al fatto che molti alberghi e ristoranti sono a conduzione familiare. Mare ma non solo, visto che questa regione offre pure la possibilità di visitare luoghi di interesse storico e culturale.   

Clima mediterraneo, ampio litorale e tanta storia anche in Puglia: chi ama la tranquillità potrà bearsi con una vacanza alla scoperta delle “perle dell’Adriatico”, cioè le Isole Tremiti. Si tratta di un piccolo arcipelago formato dalle isole di San Nicola, San Domino, Caprara, Cretaccio e Pianosa. Queste isole sono raggiungibili con l’elicottero da Foggia, oppure via mare da Peschici, Rodi, Vieste e Manfredonia. Anche la costa e l’entroterra pugliesi offrono suggestioni d’incanto.  

I turisti avventurosi troveranno in Sicilia pane per i loro denti: il vulcano Etna, che con i suoi 3.323 metri di altezza è il maggior vulcano attivo d’Europa, offre la possibilità di emozionanti escursioni, con visite alla Grotta del Gelo (il ghiacciaio perenne più a sud d’Europa), alla Grotta dei Ladroni (una grotta di scorrimento lavico), e alla nota Valle del Bove, enorme depressione vulcanica formatasi circa 65 mila anni fa. La Sicilia ha poi coste incantevoli, una gastronomia strepitosa e una ricca proposta di appuntamenti culturali e musicali, specialmente al Teatro Greco di Taormina.

Gli amanti della montagna ammireranno in Piemonte panorami da togliere il fiato e tradizioni affascinanti: il Monte Rosa, situato nelle Alpi Pennine, raggiunge con la Punta Dufour i 4.634 metri di altezza. Esso sorge sul confine italo-svizzero, ma per il 75% si trova in territorio italiano: la base del massiccio è posta al termine della Valle Anzasca, che ospita l’insediamento dei Walser, popolazione di origine germanica ricca di interessanti usi e costumi.

Capitolo giardini botanici: chi ama il verde non può non visitarli. L’Italia ne possiede di splendidi: in Liguria, precisamente a Ventimiglia, sorgono i Giardini Hanbury, che devono il nome al proprietario, Thomas Hanbury, il quale acquistò l’enorme podere della famiglia Orengo, dando avvio nel lontano 1867 alla creazione di quello che ora è uno dei giardini più famosi del mondo.

Splendido anche l’Orto Botanico di Catania, la cui fondazione si deve al monaco benedettino Francesco Tornabene Roccaforte: questo immenso giardino si suddivide in due aree, l’Hortus Generalis e l’Hortus Siculus, che raccolgono rispettivamente piante esotiche e piante tipicamente siciliane. Modello per eccellenza di giardino all’italiana è il Giardino di Boboli, situato a Firenze sul retro di Palazzo Pitti: esso incanta i visitatori con la sua ricca vegetazione, le fontane e le grotte, tra cui la Grotta del Buontalenti.