Ancora dubbi sul comportamento delle forze dell’ordine durante le manifestazioni No Tav in Val di Susa. Stando ad un nuovo video pubblicato su YouTube, oltre alla testimonianza dell’improvvisato cineoperatore, alcuni agenti della Guardia di Finanza avrebbero lanciato oggetti dal cavalcavia verso i partecipanti ai cortei pacifici, non coinvolti quindi negli scontri con le forze dell’ordine.

Galleria di immagini: No-Tav, scontri in Val di Susa

Dal video è in realtà possibile notare solo come alcuni uomini sistematicamente gettino oggetti da uno dei cavalcavia che sovrastavano il corteo, le immagini non sono sufficientemente chiare per comprovare la loro effettiva appartenenza alla GdF. Qui entra in gioco la testimonianza dello stesso ragazzo che ha realizzato il video, che a commento del filmato ne confermerebbe invece la presenza.

Il lancio sarebbe avvenuto in conclusione della manifestazione, quando la maggior parte dei manifestanti aveva già lasciato l’area. Non è il primo episodio denunciato tramite YouTube in merito al comportamento tenuto dagli agenti chiamati a gestire la protesta No Tav. Ricordiamo come Fabiano Di Berardino, attualmente ricoverato presso il reparto di Traumatologia del CTO di Torino, abbia dichiarato di essere stato torturato da poliziotti, carabinieri e finanzieri.

Le accuse sono contenute nella sua video intervista, registrata presso l’ospedale in cui ha ricevuto le prime cure. L’episodio resta tutt’ora da chiarire, mentre di seguito alleghiamo il video relativo ai sospetti lanci dal cavalcavia da parte degli agenti della finanza.