Si chiama “Memorabilia Romae” la tre giorni di eventi unici organizzati da Valentino per celebrare il legame tra la Maison e la Città Eterna: il momento più atteso, tra aperitivi e tour alla scoperta della Roma nascosta per i 700 invitati dello stilista, è stato sicuramente la sfilata, con una capsule collection Haute Couture di abiti e accessori realizzata per l’occasione dalla coppia di creativi Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, con la passerella allestita proprio in piazza Mignanelli, sede storica della Casa di moda a pochi metri dalla nuova mega boutique, 1.470 metriquadri su tre piani, che resterà aperta durante la serata per avere quell’inaugurazione in grande stile che ancora mancava.

Galleria di immagini: Valentino con la collezione Memorabilia Romae celebra Roma

Tilda Swinton, Mika, Ben Stiller, Owen Wilson, Gwyneth Paltrow in Rosso Valentino ma anche i nostri Pierfrancesco Favino, Luca Zingaretti, Alba Rorhwacher e Anna dello Russo: il front raw in piazza è davvero unico al mondo, e quando la sfilata inizia sulla folla scende un silenzio che rende palpabile l’emozione e la sensazione di essere in un posto unico nel momento perfetto.

La collezione si apre con sguardi neri sulle creazioni di alta moda delle stagioni passate, dolci fantasie e rivisitazioni illuminate, poi, dall’oro della luce e della gloria imperitura di Roma. Non può mancare per gli abiti il cremisi, firma della casa, accompagnato da dorate fasce sottili a bordare le fronti e i fianchi, con acconciature e sandali da gladiatore che richiamano l’abbigliament romano, insieme alle vesti opulente e solenni come per le dee pagane. L’aquila dell’Impero ricamata sui tessuti, gli archi del Colosseo e la volta a cassettoni del Pantheon che emergono da abiti e mantelli drappeggiati: la città è fil rouge che tesse e unisce la collezione. Raccontano Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli:

Per noi sfilare a Roma ha un forte significato simbolico. Questa è la nostra città che ogni giorno ispira la nostra creatività. Nello lo splendido volume “Valentino Mirabilia Romae” (Assouline), poi,  abbiamo voluto mostrare ritratte le facce dei sarti e delle sarte e delle nostre premiere e non solo le loro mani, perché questo è il nostro modo di dire loro grazie per il talento e il loro impegno. Bisogna dare una dignità nuova a questi mestieri che per fortuna stanno attraendo tanti giovani.

Dopo la sfilata, trasmessa in diretta streaming sul sito della Casa, 15 minuti di standing ovation, con un Valentino Garavani balzato in piedi entusiasta ad applaudire, affidano alla storia della Maison, della moda e della città di Roma questo grande evento che è sto “Memorabilia Romae”.