Una delle sfilate più sorprendenti della stagione è andata in scena a Parigi per la nuova collezione Autunno/Inverno 2015-16 firmata Valentino.

La maison italiana ha mostrato ancora una volta tutta la sua eleganza catturando, grazie ai direttori artistici Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, l’essenza del mondo della donna contemporanea giocata su un dualismo, come sono due le muse che hanno ispirato la collezione: Emilie Louise Flöge – compagna di Gustav Klimt a cui viene dato il merito di aver liberato le donne dai corsetti – e Celia Birtwell,  moglie di Ossie Clark nonché musa di David Hockney e artista che ha realizzato anche alcune stampe della collezione firmata Valentino.

Galleria di immagini: Valentino: la collezione Autunno/Inverno 2015-16

Una donna contemporanea che non smette di ostentare con il lusso e lo dimostra attraverso gli abiti con motivi geometrici che giocano con il dualismo del bianco e nero, ma anche abiti monacali e tessuti leggeri come il chiffon a pieghe vengono proposti per i robe e ancora abiti in tulle, pizzo e chiffon con silhouette svasate e lunghezze che vanno da sopra il ginocchio fino alle caviglie. Look dall’aria maschile invece per i maglioni oversize in Shetland abbinati a pantaloni morbidi e al look minimal di trench e cappe.

Dal minimal si va invece alle gonne a ruota con triangoli di pelle applicati sul tulle con un filo di metallo, ma anche ai patchwork di pelliccia fino al feltro ricoperto di pizzo Sangallo, chantilly e macramè passando per le creazioni di Celia Birtwell che comprendono stampe floreali ma anche draghi e voli di farfalle per pullover e long dress.

Ai piedi la donna contemporanea secondo Valentino veste degli stivaletti in pelle e vernice con zip alternati a sandali con tacco alto e classiche décolleté in vernice. Alla mano invece delle borse strutturate e clutch con motivi geometrici. I colori della collezione vanno dai classici bianco e nero passando per i colori di stagione come grigio e blu per illuminarsi con le tonalità dell’oro e del celeste ma anche rosa e verde.

Ma come gran finale la maison italiana ha riservato una sorpresa alquanto gradita: per l’occasione, infatti, Ben Stiller e Owen Wilson hanno vestito i panni di Derek Zoolander e Hansel McDonald sfilando con la loro aria spavalda culminata al centro della passerella con l’irriverente magnum da far invidia alle altre modelle.

Rimanendo in tema modaiolo, per l’occasione Derek ha indossato un completo broccato con cappotto nella stessa tonalità e scarpe creeper nere; Hansel invece è sceso in passerelle con un pigiama nelle tonalità del celeste con stampa abbinato ad un cappotto nella stessa tonalità in doppio cachemire e sneakers ai piedi.

Una trovata che è riuscita perfino a rubare un sorriso anche ad Anna Wintour che nel backstage si è concessa per qualche scatto con i due personaggi ma che in realtà è volta a promuovere il sequel della pellicola cult del 2001, che tornerà in tutte le sale nel febbraio 2016.