Piperpaolo Piccioli si cimenta per la seconda volta con una sfilata firmata Valentino in solitaria e sceglie New York per presentare la collezione prefall 2017 (prima collezione resort a non essere presentata durante la New York Fashion Week). A ospitare i suoi look è il Beekman Hotel, in quella torre realizzata nel cuore di Manhattan da Silliman & Farnsworth nel 1883, riconoscibile per lo sfarzoso atrio (in cui campeggia un grande ritratto di Edgar Allan Poe che allo stesso indirizzo, una volta, ebbe occasione di lavorare) di nove piani incorniciati da inferriate vittoriane e sormontato da un lucernario piramidale, da cui è possibile osservare incantati la neve che cade.

Un incanto a tutti gli effetti anche la prefall 2017 Valentino: elegante, discreta, scivolata sulle note jazz che riportano con la mente ai ruggenti anni Venti della Grande Mela e poi ai Trenta, ai Sessanta e via via fino a oggi. Già perché sono un omaggio al passato queste splendide proposte di Piccioli, che cavalca con nonchalance e grande perizia tra gli stili e gli stilemi, senza soluzione di continuità. È un inno alla grazia e al bon ton questa seconda prova dello stilista: gli orli non si alzano mai sopra al ginocchio, i colletti sono minuti, le spalle sono misurate.

Gli abiti da giorno sono di seta, da portare con cappottini coordinati, in fantasie floreali, animalier, geometrie anni Settanta: mai nulla di troppo, nulla di urlato. Il kitsch non abita da queste parti, dove, invece, tutto è richiamo, tutto è un matrimonio ben studiato e – di conseguenza – riuscito; dai colori che rimbalzano sobriamente dai fiorellini alle borse, dagli spolverini agli stivali. Un trionfo di leggerezza e di morbide trasparenze, dove la seta incontra con successo la pelle, il vinile sposa con grazia la pelliccia, il tulle trova consistenza abbinato con il cotone. E poi un accenno allo stile marinaro, con le martingale che fanno bella mostra di sé in giacche dal taglio rigorosamente sartoriale. Importanti e classici gli abiti da sera, con applicazioni tridimensionali e lucenti paillettes.

Galleria di immagini: Valentino Pre Fall 2017, foto

A dominare la tavolozza sono i colori che saranno in voga in tutto il 2017, dal rosso fragola al verde aspro (che Pantone ha chiamato greenery) passando per il giallo, il celeste acqua, il blu dei lapislazzuli, il verde militare e poi rosa tenue, rosa intenso, viola malva (che meraviglia l’abito malva severo, che a nulla concede se non al grande fiocco, ton sur ton, al collo).

Gli accessori? Sono grandi borse colorate a farla da padrone. Si conferma un grande trend di alcune stagioni: quello delle borse di differenti taglie indossate insieme. Di nuovo, su diversi look, le deliziose minibag da portare al collo come fossero gioielli. Ai piedi, cuissardes rasoterra e stivali di vernice, da portare con gli abiti da sera.

It’s a new dawn; It’s a new day; It’s a new life for me“, canta Nina Simone, una nuova alba, un nuovo giorno e una nuova vita – ora è confermato – anche per Piepaolo Piccioli. Unica nota stonata: l’assenza di Franca Sozzani, il cui sguardo – c’è da giurarci – sarò mancato terribilmente allo stilista. Lei avrebbe apprezzato questa sua nuova prova? Ci piace pensare di sì.