Continua a far parlare il divorzio tra la showgirl, stilista e attrice Valeria Marini e l’imprenditore Giovanni Cottone che dopo meno di un anno dalle loro nozze hanno optato per una separazione decisamente poco civile date anche le dichiarazioni lasciate dalla stessa Marini che ha candidamente affermato che il suo matrimonio non è stato consumato.

Chiaro, quindi, l’intento di richiedere l’annullamento dell’unione alla Sacra Rota. La showgirl, inoltre, si è soffermata spesso e volentieri sui presunti guai economici del suo ormai ex consorte.

E’ di oggi, invece, 8 maggio, la sua ultima dichiarazione per difendersi dai pettegolezzi e dalle critiche delle malelingue:

Le interpretazioni e le repliche maliziose alle dichiarazioni sulla mia dolorosa separazione, impongono chiarimenti per il rispetto verso il pubblico che mi è affezionato e per i giornalisti ai quali non ho potuto spiegare la situazione. Sto soffrendo per la difficile decisione che ho dovuto prendere, ma anche per le insinuazioni e le cattiverie che mi stanno perseguitando. Il mio matrimonio non è mai cominciato, perché non è mai cominciata una comunione di vita e di programmi condivisi, come dovrebbe essere tra marito e moglie. Ci sono matrimoni che si consumano nella noia e matrimoni che non si possono consumare perché non si realizzano concretamente, rimanendo solo un titolo senza il racconto della quotidianità. Come è successo a me, che però vorrei tanto scrivere un finale onorando i sentimenti ai quali sono stata educata. Purtroppo non dipende solo da me“.

Come andrà finire? Lo scopriremo presto…

Galleria di immagini: Valeria Marini divorzio: le foto più belle della showgirl