È ufficiale: Valerio Pino si è trasformato da candido ballerino di Amici a bomba sexy. Dopo la supposta relazione hot con Ricky Martin, le foto di nudo completo e il singolo “Gay Perché?”, l’artista torna sulla cresta dell’onda con delle dichiarazioni shock rilasciate a una rivista spagnola, terra dove ha trovato fortuna, e tradotte dal blog Spetteguless. Valerio, pur non arrivando a dichiarare esplicitamente la propria omosessualità, lascia alcuni dettagli di sé davvero intriganti, al limite del porno.

Durante l’intervista, il trasgressivo Pino non parla della sua carriera artistica, bensì del primo bacio, delle posizioni preferite a letto, dell’uomo ideale e delle sue fantasie più hard. Sebbene si sia rifiutato di fare coming out, descrivendo invece la propria sessualità come indefinita, i dettagli che lascia trapelare lasciano poco spazio al dubbio.

Oltre ad ammettere di essere particolarmente attratto dai piedi e dal fondoschiena maschile, Valerio racconta una parte di sé molto autoritaria: il ballerino, infatti, è propenso verso i partner che obbediscono incondizionatamente a tutti i suoi voleri. E, qualora fosse costretto a descriversi tramite un annuncio, l’ex danzatore di Amici così vorrebbe rappresentarsi:

Italiano, 29 anni, 1 metro e 80, autoritario con barba, mi piace che si obbedisca ai miei ordini. Io comando e tu ubbidisci. Comincia a metterti in ginocchio e aspetta, che sto arrivando.

Non contento di questa dichiarazione hot, Pino aggiunge anche dettagli pruriginosi sulle dimensioni del pene, adducendo ai consigli ricevuti dal guru del porno Rocco Siffredi:

Le dimensioni del pene? Sì, contano. Una volta Rocco Siffredi mi disse: “Visualmente conta, come lo mostri alla telecamera, però poi conta come lo usi, deve funzionare bene”. Se è grande ma non funziona bene, lo guardi ma poi magari ti lascia insoddisfatto.

Valerio, poi, ammette la sua passione per gli uomini barbuti, indicando nel Principe Felipe l’icona sexy che più lo eccita. Infine, informa i lettori sulle sue abitudini a letto: ama il sesso penetrativo, da consumarsi preferibilmente al mattino, al pomeriggio e alla sera.

Date queste dichiarazioni a tratti pornografici, è lecito chiedersi quale sia l’obiettivo che il ballerino sta cercando di raggiungere. Il cambiamento repentino da ragazzo acqua e sapone a sex symbol sfrontato è alquanto sospetto: che voglia dare una svolta alla propria carriera puntando sulla sempreverde arma della trasgressione? Nel frattempo, non ci resta che attendere: chissà che, prima o poi, Valerio decida di ufficializzare, o smentire definitivamente, il proprio coming out.