Dopo l’esperienza di Amici, Valerio Scanu non si ferma e salirà sul palco dell’Ariston per la 60° edizione del Festival della Canzone italiana.

Come ha dichiarato Maria De Filippi durante la scorsa puntata del serale di Amici, il cantante sarà diretto dal maestro Beppe Vessicchio, il quale lo ha già seguito durante la sua permanenza nella scuola.

Ed è stata proprio la conduttrice del programma a dare buoni consigli al giovane sardo per permettergli di affrontare nel migliore dei modi il pubblico del teatro Ariston. Come lo stesso Valerio ha dichiarato, Maria De Filippi gli ha consigliato di restare calmo davanti alla platea, nonostante si trovi alla gara canora più importante della musica italiana:

Lei mi ha dato molti consigli per la serata del Festival. Farò tesoro di due cose che mi ha detto: la prima, quella di mantenere la calma quando sono sul palco. La seconda, invece, di rimanere sempre me stesso e non farmi condizionare da nessuno.

Del suo brano, intitolato “Per tutte le volte che”, Valerio è particolarmente contento e afferma che il pezzo è molto difficile ma pieno di emozioni in grado di colpire anche il pubblico più esigente:

È un brano di notevole difficoltà vocale, ma al tempo stesso di un’immediatezza unica. Ogni volta che lo canto penso alle strofe, così sussurrate, a volte timidamente, in altri punti con la voce che quasi tradisce rabbia, trattenendosi a malapena, per poi sfociare ed esplodere nel ritornello, con quella melodia a cascata, che ti avvolge e ti toglie il fiato. È come osservare un piccolo mondo con i dettagli e i particolari di ogni giorno, i fastidi, i litigi, le cose brutte, che sono rappresentati nelle strofe, e poi i ritornelli con lo sguardo che invece può spaziare sopra i monti e al di là delle nuvole, come in un volo libero e felice.

E quando gli è stato chiesto cosa pensa del cantante Marco Mengoni, vincitore di quest’ultima edizione di X-Factor, il cantante sardo ha spiegato che Marco appartiene ad un genere completamente differente dal suo e ha rivelato che, prima di Amici, provò a partecipare ai provini di X-Factor venendo scartato dalla produzione per la sua giovane età:

Ero troppo piccolo: quando ho partecipato alle selezioni non ero ancora maggiorenne. La categoria 16-24 anni c’è, ma solo a parole. Avete fatto caso che la produzione non ha mai preso al programma nessun minorenne? È successo così anche per me.