Un litigio via Facebook tra Vasco Rossi e Luciano Ligabue? La querelle tra i due cantanti, però, sembra più una burla o uno scherzo, data anche la veemenza delle parole apparse sulla fanpage di Vasco sul social network e l’impossibilità di capire da cosa possano derivare.

Il messaggio apparso, pubblicato in due parti a causa della lunghezza, è il seguente:

Galleria di immagini: Luciano Ligabue

“Caro Liga, quando avrai scritto anche tu quasi duecento canzoni e avrai pubblicato sedici album inediti potrai essere messo sul mio stesso piano. Devi mangiare ancora un po’ di polenta prima di poterti confrontare con me. L’unica sfida che accetto è un duello all’ultimo s-a-ound, la mattina all’alba, dietro il convento delle Carmelitane Scalze. Lascio a te la scelta delle armi. Ricorda che io sparo solo al cuore.”

Naturalmente, i fan da entrambe le parti hanno difeso il loro preferito, anche se lo staff della fanpage di Vasco sminuisce la questione, spiegando che si tratta, con tutta probabilità, di uno scherzo. In effetti, per quanto Vasco sia sempre sopra le righe, l’attacco appare inspiegabile persino per lui.

Intanto, Riccardo Vitanza, responsabile delle comunicazioni di Ligabue, ha tenuto a precisare come solo tre persone avrebbero potuto scrivere quel messaggio, ossia:

“Una certa Valeria della redazione del sito, un certo Niko della EMI… e Vasco Rossi in persona.”

Ma di questi tempi, meglio non mettere mano alla provvidenza o al destino: nel mondo dei social network dove tutto appare effimero, anche se non viene esattamente scritto a matita, ci potrebbero essere molte attenuanti, come effettivamente uno scherzo o un semplice furto di password.