Vasco Rossi torna a sollevare polemiche, e lo fa tramite Facebook: il cantante rock ha deciso di utilizzare uno dei social network più famosi al mondo per esprimere liberamente i propri pensieri sui più svariati argomenti. Questa volta il tema del post riguarda gli incidenti stradali.

Prima di qualsiasi considerazione, il grande Blasco ha messo le mani avanti per paura di essere frainteso, perché ciò che stava per scrivere avrebbe potuto offendere qualcuno:

Galleria di immagini: Vasco Rossi e gli oncologi

“È difficile, per me, non farmi equivocare. Non voglio qui sostenere che mettersi alla guida un po’ alticci sia una buona idea, ma solo cercare di riflettere meglio sulla questione…”

Le stragi del sabato sera, secondo il famoso cantante, non avrebbero un motivo razionale: come altri eventi della vita, una disgrazia simile accade e sono le famiglie delle vittime a cercare di dare un senso alla perdita che hanno subito.

A detta di Vasco, si rischia una inutile caccia alla streghe o, peggio, si finisce col nascondersi dietro finti colpevoli solo per mettere a tacere il dolore:

“Noi cerchiamo sempre una causa; abbiamo sempre bisogno di trovare una ragione: è una caratteristica prettamente umana! Ma, purtroppo, la verità è che spesso gli incidenti e le disgrazie non hanno nessun motivo razionale, sono parte costitutiva della vita, inclusi nel pacchetto dell’esistenza: accadono e basta! Non voglio assolutamente offendere la sensibilità e i sentimenti di tutti coloro che hanno avuto un parente coinvolto in un incidente stradale mortale: sono traumi e sofferenze di fronte alle quali non esistono giustificazioni o spiegazioni che valgano o che significhino qualcosa! Ciò nonostante la questione è complessa, e deve essere affrontata punto per punto in modo razionale, pensata e ri-pensata!”

Cosa ne pensano i fan di Vasco sulla questione? Sono d’accordo con lui oppure credono nel detto latino “Homo faber fortunae suae”, cioè letteralmente “L’uomo è artefice del proprio destino”?

Fonte: Il Resto del Carlino