Archiviata la controversa polemica con Nonciclopedia, finalmente si fa luce sulle patologie che per qualche tempo hanno minato la salute di Vasco Rossi.

A rivelarlo è lo stesso cantante che, durante un’intervista rilasciata a Milena Gabanelli per la prima puntata di Report, confessa di essere stato colpito da endocardite e polmonite:

Galleria di immagini: Vasco Rossi e gli oncologi

«Ho avuto tre malattie pesanti, l’infezione pesante che mi ha colpito polmoni e cuore. La valvola del cuore si era riempita di bacilli, ho rischiato di fare l’operazione per sostituire la valvola, poi li abbiamo uccisi e adesso va bene. È una malattia che si chiama endocardite, molti ci lasciano la pelle ma io ho un fisico tale…»

Per questi motivi Vasco Rossi è stato a lungo ricoverato a Villaalba, clinica privata dalla quale non ha fatto mancare l’invio dei suoi ormai celebri “clippini” su Facebook. Ma ora finalmente può dirsi completamente guarito anche se non sono mancati momenti di paura, come racconta lo stesso Vasco:

«Poi a un certo punto mi arriva la polmonite, 40 di febbre mentre ero sotto antibiotici. Erano tutti spaventatissimi.»

Nel suo resoconto non mancano anche dettagli interessanti come il fatto di aver affittato un’intera ala della clinica:

«Ero in ospedale ma non mi avevano detto di andare, mi ero auto-ricoverato, avevo preso tutta una parte della clinica, l’avevo affittata, con quei soldi che ho guadagnato, sono così ricco…».

Ora, rientrato a casa, è già al lavoro e promette nuovi successi soprattutto per le fan che da sempre lo sostengono.

Fonte: Corriere della Sera