Je pense que le festival de Venise est formidable” disse Isabelle Huppert nel 2005 dopo aver ricevuto il leone d’oro per il suo contributo artistico nel film “Gabrielle” di Patrice Chéreau.

E con la stesse parole possiamo definire la programmazione della sessantasettesima rassegna internazionale d’arte cinematografica di Venezia: oggi, infatti, si riaccendono i riflettori della biennale cinema, il festival più antico al mondo, con un ricco cartellone e un presidente di giuria, Quentin Tarantino, veramente formidabili.

A invadere il red carpet veneziano arriveranno anche note personalità del piccolo schermo impegnate in progetti cinematografici presenti al Lido.

Il film d’apertura, “Balck Swan” di Darren Aronfsky, vede tra i protagonisti la bella Mila Kunis famosa in patria per essere la doppiatrice dell’anonima figlia di Peter Griffin, Meg, in “Family Guy”. Il film del visionario regista di “Requiem for a dream” racconta la rivalità tra due ragazze in competizione per il ruolo di prima ballerina in un’importante compagnia di ballo Newyorkese. La pellicola ha scatenato numerose proteste per le scene lesbo tra la Kunis e Natalie Portman, ma Aronfski ha garantito che le scene incriminate non saranno assolutamente gratuite, bensì assolutamente funzionali all’interno del plot.

Direttamente da “Med Men”, recentemente premiato come miglior serie drammatica agli Emmy Awards, sbarcheranno al Lido il talentuoso Jon Hamm e la protagonista di “Gossip Girl“, Blake Lively, per presentare “The Town”, secondo film da regista di Ben Affleck reduce dal successo di “Gone, Baby Gone”. La pellicola è incentrata sulla lotta alla criminalità organizzata di Boston.

Ovviamente non mancheranno i volti della televisione nostrana: Lino Banfi, l’amato nonno Libero di “Un medico in famiglia” e icona della commedia italiana, sarà presente al festival come ospite della retrospettiva “La situazione comica”: l”attore ha simpaticamente dichiarato ai giornalisti del TG1 di voler chiedere a Quentin Tarantino di poter interpretare un ruolo da cattivo pulp in uno dei suoi prossimi film. Infine Ambra Angiolini, celebre protagonista del cult anni ’90 “Non è la Rai”, e Giuseppe Battiston, “Tutti pazzi per amore”, formeranno un’inedita coppia in “Notizie dagli scavi” di Emidio Greco.

E se non vi sembra abbastanza ci sarà spazio anche per Fabio Volo, nel cast del documentario “Niente paura. Come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue”, e per Simona Ventura e Valeria Marini, le quali hanno interpretato un cameo in “Somewhere”, scritto e diretto dal premio oscar Sofia Coppola.