The Master è sbarcato ieri alla Mostra del Cinema di Venezia 2012. Il film, uno dei più attesi da pubblico e critica e inoltre considerato dai bookmaker come il grande favorito per la vittoria finale del festival, è stato accolto in maniera decisamente buona e con vari minuti di applausi al termine della proiezione.

The Master ha conquistato tutti o quasi alla Mostra del Cinema di Venezia. La pellicola firmata da Paul Thomas Anderson, già regista di Magnolia e Il petroliere, è incentrata su una setta religiosa che secondo molti è ispirata a Scientology. Eppure l’autore ha preferito smentire questo paragone, forse per evitare di aumentare le polemiche su un film che sta già facendo molto discutere.

Galleria di immagini: The Master, immagini

Paul Thomas Anderson ha infatti dichiarato:

«Non conosco molto Scientology, è stato solo uno spunto. The Master, in realtà, è una storia d’amore tra un maestro (Philip Seymour Hoffman) e il suo discepolo (Joaquin Phoenix). Ho fatto vedere il film a Tom Cruise ma quello che ci siamo detti rimane tra noi.»

Tom Cruise aveva lavorato con il regista per Magnolia, ma a quanto pare per il momento non sapremo cosa ne ha pensato di questo The Master. Nonostante le parole caute di Anderson, la setta del film presenta comunque diversi punti di contatto con il movimento religioso fondato da Ron Hubbard e che ha molti seguaci negli ambienti hollywoodiani. Nel corso della conferenza stampa, è stato inoltre chiesto ad Anderson se questa pellicola possa anticipare una crisi religiosa negli Stati Uniti, un po’ come il suo precedente Il petroliere nel 2007 ha anticipato la crisi economica:

«Non ho la sfera di cristallo e non ho anticipato i tempi, le crisi spirituali si sono verificate da quando esiste la spiritualità. E poi questo film non guarda direttamente nella società americana, poteva essere ambientato in qualsiasi parte del mondo.»

Oggi a Venezia sarà poi la giornata di un’altra delle pellicole più misteriose, attese e favorite della Mostra: To The Wonder, il nuovo film del regista di The Tree of Life e La sottile linea rossa, Terrence Malick.

Fonte: AGI.it