Sono passati vent’anni dall’uscita di “Nevermind“, l’album dei Nirvana che ha modificato indissolubilmente la storia del rock. Era il 24 settembre 1991 e molti andarono a comprare l’album con una copertina inusuale, che ritraeva un neonato nell’acqua che inseguiva una banconota. L’album finì per vendere 25 milioni di copie e rappresentò un must per tutta una generazione.

Galleria di immagini: Nirvana

I ragazzi che si affacciavano in quel momento all’adolescenza e al mondo degli adulti percepirono come una spugna la poesia di questo ragazzo biondo, Kurt Cobain, la cui estrema sensibilità lo avrebbe portato, di lì a qualche anno, a fare una fine orrenda, venendo poi emulato da tantissimi ragazzi in tutto il mondo.

“Nevermind”, e in generale i Nirvana, hanno rappresentato tanto per la storia del rock, e anche per quel sottogenere, il grunge, nato praticamente con loro e che diede la possibilità di imporsi in quel periodo a band già attive (Sonic Youth, Melvins, Soundgarden), ma che diedero nuovo impulso a quello che alcuni critici definirono “rinascita del punk“.

Alle 19 di oggi MTV celebra questa particolare ricorrenza, sul canale 705 di SKY: verrà infatti trasmesso il documentario “The Last 48 Hours Of Kurt Cobain“. Come si evince dal titolo, si tratta degli ultimi due giorni di vita di Cobain, guru del movimento grunge, la cui scomparsa ha creato un vuoto incolmabile nella musica, tanto da venire inserito nel mitico Club 27, ossia l’associazione immaginaria dei miti musicali scomparsi a 27 anni in circostanze misteriose e tristi.

Per chi non ha SKY, c’è una soluzione: il documentario andrà in onda anche sui canali del digitale terrestre, oggi alle 23 su MTV Music-canale 67 e domani alle 21 su MTV-canale 8. Su MTV Classic, inoltre, ci saranno altri programmi che omaggeranno Cobain e la sua band: alle 14.00 “20 Years of Nevermind“, con i singoli dell’album a rotazione, alle 21 ”Classic Albums-Nevermind”, che racconta la genesi dell’album, alle 22 ”Foo Fighters-Back And Forth”, sulla band fondata da Dave Grohl, che fu batterista dei Nirvana.

Fonte: Ansa.