Sono un elemento indispensabile per una sana alimentazione ma, al contempo, rappresentano la prima causa di intossicazione alimentare: sono le verdure a foglia larga, che a quanto pare battono i frutti di mare per “pericolosità”. È quanto viene diramato in base ai risultati di un nuovo studio condotto dal Centro di controllo per le malattie di Atlanta, pubblicato su Emerging Infectious Diseases.

I vegetali a foglia larga sono la prima causa di intossicazioni causate da infezioni, mentre la carne di pollo contaminata rimane al primo posto per le morti. Spiegano infatti gli autori che:

«La maggior parte delle contaminazioni è dovuta a norovirus presenti durante la produzione. Mentre le infezioni più presenti nel pollame sono quelle da salmonella e listeria».

=> Scopri come conservare le verdure nel modo migliore

In cima alla classifica dei prodotti pericolosi per quanto riguarda le intossicazioni, ci sono appunto le verdure a foglia larga, come spinaci o insalata, responsabili del 23% dei casi sotto esame, seguiti da latticini, frutta e pollame. I frutti di mare, spesso comunemente considerati come pericolo numero uno per le intossicazioni, si fermano al 3,4%.

Se si considerano invece le morti causate dalle intossicazioni, è bene sapere che al primo posto c’è il pollame, seguito da latticini e vegetali rampicanti come ad esempio i pomodori, e i frutti di mare. Attenzione dunque a introdurre questi alimenti nella propria dieta assicurandosi che provengano da fonti sicure.

=> Leggi tutto sulla sana alimentazione