Nella seconda giornata di gare il Jumping di Verona Fiercavalli ha visto la vittoria, nel piccolo Gran Premio SNAI, dell’amazzone portoghese Luciana Diniz, in sella a Bluebuster.

Una gara difficile, nella quale solo tre binomi si sono qualificati per il barrage, di cui due donne: Diniz e l’irlandese Jessica Kuerten. Quest’ultima, in sella a Api Largo, è poi arrivata terza in classifica dietro all’unico uomo del jump off, l’italiano Juan Carlos Garcia.

=> Leggi l’opinione di Charlotte Casiraghi: equitazione, sport da principesse

Di 37 partenti solo 3 sono stati i percorsi netti (per l’olandese Jur Vrieling in sella a Cheyenne III ZHDC nessun errore agli ostacoli ma una penalità per aver superato il tempo massimo), che quindi poi hanno avuto accesso al barrage. Ad ottenere il primo zero in questo tracciato tecnico e molto difficile è stata l’irlandese Kuerten, rimasta a lungo l’unica ad aver portato a termine il percorso senza barriere, fino all’ingresso in campo dell’altra amazzone che poi si è aggiudicata la vittoria.

A far compagnia alle due amazzoni solo l’italiano Garcia, che non ha mancato di regalare emozioni tenendo con il fiato sospeso gli spettatori fino all’ultimo ostacolo. In realtà anche Garcia ha tinto di rosa il piccolo Gran Premio SNAI, montando una giovane cavalla di origini francesi, Prince De La Mare. L’inesperienza della baia di 9 anni ha però portato il cavaliere che nel percorso base aveva ottenuto lo zero con il miglior tempo, a commettere un errore nel barrage.

Nella prima giornata di gare la portoghese Diniz, in sella a Bluebuster, si era ben comportata anche nel Premio Hickstead, conquistando il 15esimo posto con solo 4 penalità. Si tratta del Premio dedicato al grande campione , Hickstead per l’appunto, deceduto lo scorso anno proprio durante la gara che quest’anno gli è stata dedicata.

=> Guarda la tragedia della morte di Hickstead a Fieracavalli Verona 2011

Numerose le amazzoni, tutte in gran forma, presenti all’evento internazionale di scena fino a domani 11 novembre a Verona, dall’australiana che in questo momento occupa il posto n.8 nella classifica di coppa del mondo Edwina Tops-Alexander,  all’italiana Lucia Vizzini, passando per la Finlandese Anna Julia Kontio, alla francese Pénélope Leprevost, alla tedesca Meredith Michaels-Beerbaum (moglie dell’altrettanto noto campione tedesco) e alle svizzere Clarissa Crotta, Cristina Liebherr e Janika Sprunger. Oltre ovviamente all’irlandese Jessica Kuerten e la portoghese Luciana Diniz.