Veronica Ciardi si confessa a “Diva e donna”, raccontando il suo aborto a soli 15 anni. Storia vecchia in realtà, dato che la ex gieffina aveva parlato di questo orribile momento della sua vita, fatto di paura, di sensi di colpa e di confusione, già in una puntata di “Domenica Cinque”.

E Veronica torna sulle pagine del periodico diretto da Silvana Giacobini per spiegare la sua fragilità, una caratteristica non proprio messa in luce all’interno della casa del Grande Fratello, dove era stata dipinta, in particolare da uomini delusi, come una sorta di mantide religiosa.

In questo periodo si parla spesso di lei sulle pagine di gossip, dei bagni di folle tributatele dai fan, della sua amicizia con l’altra gieffina Sarah Nile, e dei progetti per il futuro. Almeno finché Veronica non ha deciso di riconciliarsi con il suo passato parlandone, un passato non sempre facile, fatto di carenze d’affetto e snodi cruciali.

Veronica ha raccontato:

Ho provato la sensazione di aver ammazzato qualcuno. O, comunque, di non avergli dato modo di vivere la vita come la sto vivendo io. Non ho avuto il coraggio di raccontare ai miei genitori quello che mi stava accadendo perché mi vergognavo. E oggi mi dispiace.