Vortice, ritrosa, rosa o rosetta, ma soprattutto vertigine capelli: ci sono tanti modi per chiamare quell’inestetica distribuzione circolare di capelli che ruotano intorno a un asse; resistono all’azione del pettine e rimangono ostinatamente rivolti in direzione contraria agli altri. È il nemico numero uno delle donne, perché spesso impedisce di creare lo styling desiderato a causa di alcune ciocche che prendono una piega differente da quella naturale.

Cos’è la vertigine

I capelli crescono secondo uno schema circolare che parte dall’area della corona. Le vertigini si formano in due modi diversi.

  • In alcuni casi esse si formano quando i capelli vengono pettinati in direzione contraria a quella della crescita naturale, una pettinatura innaturale che porta i capelli a drizzarsi.
  • In altri casi le ritrose nascono grazie ad un ciuffo di capelli che cresce in direzione contraria a quella dello schema circolare della capigliatura.

Come si elimina la vertigine

  • Non c’è modo di disfarsi completamente della vertigine capelli, ma non c’è da preoccuparsi troppo, soprattutto se sono molte e sparse, poiché possono dare alla pettinatura un tocco di originalità e di genuinità che oggi va molto di moda.
  • Invece di vederlo come un difetto, si può utilizzare a proprio vantaggio, per renderla un vero e proprio punto di forza e dare un nuovo styling alla chioma. Una vertigine, per esempio, può essere utilizzare per direzionare il ciuffo in modo del tutto naturale.
  • Il modo migliore per camuffare il più possibile le vertigini è tenere lunghi i capelli: più corti sono, infatti, maggiore è la porzione di cute che si intravede, creando una fastidiosa sensazione di avere una chioma diradata.
  • Solitamente i capelli intorno alla vertigine sono anche spessi, crespi e opachi e ovviamente bisogna stirarli. Ci sono prodotti in commercio che ammorbidiscono definitivamente la struttura (per un paio di mesi) rendendolo docile e malleabile per asciugatura.
  • Per prevenire il fenomeno, il primo passo consiste nel rendere i capelli sani e protetti. L’utilizzo di un balsamo di qualità può aiutare nel migliorare l’aspetto dei capelli e preverrà l’aggrovigliamento che può causare danni e inestetismi. Se i capelli non sono al massimo, meglio rivolgersi ad un parrucchiere specializzato per spuntarli un po’ ed avere così un taglio accattivante e facile da gestire.