La prestigiosa maison francese Boucheron ha compiuto 150 anni.

Consacrata a livello internazionale e regina indiscussa dello stile nell’alta gioielleria, l’azienda è stata resa grande dalla maestria e dalla genialità di Frédéric Boucheron e ha continuato negli anni a conservare stile e ricercatezza.

In occasione del suo anniversario ha deciso di lanciare sul mercato un telefonino superlussuoso.

Il progetto è nato grazie alla collaborazione con Vertu, società fondata da Nokia specializzata settore della telefonia di alto livello, e ha dato vita allo stravagante Vertu Boucheron 150.

Le caratteristiche tecniche ancora non si conoscono, si sa solo che è dotato di connettività 3G, ma gli aspetti funzionali rappresentano la parte meno rilevante dell’oggetto in questione, da ammirare soprattutto esteticamente.

Il telefonino presenta un scocca di oro massiccio che pare sia stata scolpita a partire da un unico blocco. La superficie non si presenta liscia ma appare come un susseguirsi di linee spezzate e dislivelli che mettono in evidenza la lucentezza del nobile metallo.

Vertu Boucheron 150 custodia

Il lavoro ha richiesto tempo e sapienza artigianale e, aldilà del gusto soggettivo che potrebbe oscillare tra l’ammirazione e il disappunto, è innegabile che si tratti di un capolavoro artistico. È stato realizzato interamente a mano e ha richiesto 2000 ore tra studio e fabbricazione.

A corredo di un prodotto tanto particolare, non poteva mancare una custodia fuori dal comune. È fatta interamente in legno e si apre come uno scrigno: a prima vista sembra il forziere che custodisce il tesoro dei pirati. Ed effettivamente al suo interno racchiude un oggetto prezioso quanto un piccolo tesoro che, a quanto pare, ha un valore di 30.000 dollari.