La prima è Vertu, società leader nel mercato dei cellulari di lusso, che deve il suo prestigio al sapiente e minuzioso lavoro di orafi e artigiani del vetro impegnati nella realizzazione di apparecchi di altissima qualità fatti di oro, titanio, cristalli e materiali preziosi.

La seconda non ha bisogno di presentazioni, è un mito italiano, una leggenda, una delle case automobilistiche più famose al mondo: Ferrari.

Dalla collaborazione delle due importanti società è nata una nuova collezione di telefonini ricercata ed esclusiva, composta da tre diversi modelli. Uno è nero e viene venduto in un’edizione limitata di 2009 esemplari. La scelta del numero non è casuale, serve a ricordare (e celebrare) l’anno della sua uscita. Gli altri due modelli sono proposti in giallo e rosso, colori rappresentativi della casa di Maranello.

Le caratteristiche tecniche dei tre telefonini sono le stesse dei modelli Vertu Ascent Ti: fotocamera da 2 megapixel, 4 GB di memoria per archiviare file video e foto, accesso a reti GSM e UMTS, display QVGA a 16,7 milioni di colori, interfaccia utente Serie40 e Bluetooth integrato. Il tutto disponibile nelle piccole dimensioni di 117x49x18 millimetri per 161 grammi di peso.

Vertu

Vertu, marca di lusso, fondata nel 2002 dalla azienda finlandese Nokia, ha utilizzato materiali preziosi nella realizzazione: pelle pregiata per le decorazioni e titanio resistente ai graffi per il case. La placca che copre la batteria poi, è stata progettata per somigliare al cofano di una Ferrari e ospita il logo tridimensionale del cavallino rampante.

Ulteriore particolarità è la presenza su questi cellulari di temi e suonerie ispirati al costruttore italiano. Rombi di motore, sgommate, accelerazioni brucianti potranno annunciarvi l’arrivo di chiamate e messaggini.