La Festa della Donna potrebbe rappresentare un’ottima scusa per partire per una spassosa vacanza con le amiche. Mete culturali o solo divertenti sono l’ideale per dei viaggi, per passare magari una settimana con le proprie amiche del cuore e fuggire dalla routine quotidiana, mollare il lavoro e cambiare aria per stare insieme e trascorrere del tempo di qualità facendo esperienza anche di culture straniere.

Il centro o il sud America sono l’ideale in questa stagione per di viaggi divertenti e indimenticabili, soprattutto in occasione della Festa della Donna. Messico o Brasile, ma anche Cuba per esempio, posseggono mare e storia in quantità, per poter scegliere anche sul posto, per delle escursioni nel cuore della natura e della storia, una lezione di ballo con professionisti fascinosi che hanno il ritmo caliente nel sangue, o semplicemente fare dei giri di veri margarita e spettegolare in piscina, in qualche struttura ricettiva full inclusive, che abbondano sulle coste.

Galleria di immagini: Mete per la Festa della Donna

Se si ama l’avventura ma non si riesce ad abbandonare ciò che la città offre, meglio scegliere una metropoli come New York e Tokyo. Solitamente, i viaggi che le agenzie italiane organizzano per questo tipo di mete non comprendono solo i pernottamenti e la colazione, per cui si può dare il via libera a conoscere la città e le sue abitudini, tentacolari e tradizionali al tempo stesso.

Se si ha un budget abbastanza alto e si ama conoscere le abitudini esotiche, si può invece optare per l’Africa. Certo, in queste nazioni il costo della vita non è molto alto, ma i biglietti aerei per questi viaggi lo sono. Molto interessante lo Zambia, dove, se ci si reca in qualche villaggio si può venire a contatto con le tradizioni locali. Gli abitanti sono molto cordiali e magari si può avere la fortuna di partecipare a qualche rito sociale, in modo da venire a contatto con la condizione della donna in quelle zone, e magari comprendere quanto si sia fortunate, nonostante la condizione femminile abbia ancora molta strada da fare per giungere a una vera parità tra sessi.

Se invece non si hanno grandi disponibilità in termini economici, si può puntare su un evergreen: le capitali europee, che in questo periodo sono in bassa stagione e inoltre ci sono tanti voli a disposizione con vettori low cost. Londra, Amsterdam, Parigi, le capitali dell’Europa dell’est sono l’ideale per trascorrere dei giorni diversi. E se si è delle fan di Pedro Almodovar, il regista delle donne, meglio una capatina a Madrid, per riconoscere magari le location delle pellicole che più si amano.