Che Valerio Scanu fosse un ragazzo molto passionale c’erano alcuni indizi. Come la canzone con cui aveva vinto al Festival di Sanremo, “Per tutte le volte che“, che raccontava di una coppia che farebbe l’amore in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti i laghi. Questo verso aveva suscitato a suo tempo battute e ilarità, anche se ora è diventata quasi un’espressione lessicalizzata del linguaggio dell’uso.

Ieri sera Valerio Scanu era ospite a “Victor Victoria“, trasmissione che sarà tagliata dal palinsesto di La7. La conduttrice Victoria Gabello ha fatto esplodere così gli ultimi fuochi d’artificio, chiedendo a Scanu e a Giorgio Faletti se si sono mai masturbati.

Valerio Scanu ha risposto candidamente, sorridendo:

Manca. Non mi faccio le cose da solo, me le faccio fare.

Sembra così assurdo associare la sessualità ai personaggi che vediamo in TV e che amiamo, ma certe volte dovremmo ricordarci che sono esseri umani esattamente come noi, e pure loro hanno determinate esigenze, anche sessuali, che fanno arrossire.

Scanu è poi passato sotto il torchio di Melissa P., che gli ha letto i tarocchi. La scrittrice ha raccontato che dalle carte si evinceva che Valerio ha un rapporto molto stretto con la madre. Poi ha spiegato che il cantante dovrebbe prendersi una pausa da tutto quello che lo circonda, perché non tutto potrebbe essere positivo. La scrittrice consiglia quindi un viaggio in America.