Relativity Media, casa di produzione cinematografica indipendente che collabora con le major Lionsgate Entertainment, Sony Pictures e Universal Studios, ha ingaggiato il regista e sceneggiatore canadese (ma con ovvie origini italiane) Vicenzo Natali (“Cube”) per dirigere “Tunnels”, una pellicola ascrivibile al genere fantasy e tratta dall’omonima serie letteraria per ragazzi del duo inglese Roderick Gordon e Brian Williams.

Dopo il successo dell’horror “Splice”, che ha debuttato all’ultimo Festival del cinema indipendente di Sundance, Natali scende virtualmente nei sotterranei di Londra dove l’adolescente “archeologo” Will Burrows, seguendo le tracce del padre scomparso, scoprirà insieme all’amico Chester Rawls una città sotterranea antica e abitata chiamata Colonia.

La saga letteraria, giunta al terzo romanzo (“Tunnel”, “Abisso”, “Caduta Libera”), è edita in Italia dalla Mondadori e nei paesi anglosassoni da Barry Cunningham della Chicken House, casa editrice che lanciò i romanzi di Harry Potter di Joanne Kathleen Rowling. Relativity Media ha acquisito i diritti di sfruttamento dell’opera nel 2007 e spera di riuscire a lanciare un franchise redditizio come quello che ha visto protagonista il maghetto di Hogwarts.

Tunnels sarà prodotto da Ryan Kavanaugh di Relativity Media, Mark Canton, Danny Davids e Neil Canton. La sceneggiatura è già stata scritta dal duo Simon Sanquist e Joel Bergvall.